Fast & Furious 8

2017, Azione

Fast and Furious 8, Scott Eastwood: "Non ho preso il posto di Paul Walker"

L'attore ha parlato della sua parte nell'ottavo capitolo del franchise action, film che ha dovuto fare i conti con la drammatica assenza della star.

Fast & Furious 8: Scott Eastwood in una scena del film

Scott Eastwood ha risposto ad alcuni commenti apparsi online in cui si sosteneva che fosse stato scelto per recitare in Fast & Furious 8 con lo scopo di colmare il vuoto lasciato da Paul Walker dopo la sua morte, avvenuta nel 2013.
L'attore ha spiegato: "Non sto in nessun modo rimpiazzando Paul. Il mio ruolo non è nemmeno simile. Il mio personaggio è un novellino accanito sostenitore delle regole".

Scott ha aggiunto: "Paul era un mio grande amico quindi avevo pensato che fosse, in un certo senso, un modo grandioso per ristabilire un legame con lui potendo diventare una parte di qualcosa che era stato un tassello così importante della sua vita, e trascorrere del tempo insieme a persone che parlavano di lui".

Gioventù bruciata: da Paul Walker a Heath Ledger, le vite spezzate di Hollywood

Eastwood ha poi parlato delle voci che sostenevano non ci sia un buon rapporto tra Vin Diesel e Dwayne Johnson: "Tutti vanno d'accordo, situazione piuttosto folle perché c'è molto testosterone sul set. Tutti questi attori sono delle incredibili star. Tutti sono famosi. Li avete visti. Ma sono tutti davvero fantastici e hanno un buon rapporto".

Nel progetto, in arrivo domani nelle sale italiane e diretto da F. Gary Gray, torneranno in azione Vin Diesel, Jordana Brewster, Tyrese Gibson, Ludacris, Elsa Pataky e Lucas Black. Nel lungometraggio reciteranno anche Jason Statham, Kurt Russell, Charlize Theron, e Helen Mirren.

Fast and Furious 8, Scott Eastwood: "Non ho preso...

Mostra i vecchi commenti

Fast & Furious 8, Vin Diesel chiarisce la sua faida con Dwayne Johnson
Fast & Furious: uno dei prossimi sequel sarà ambientato nello spazio?