Eternals: il film conferma l’esistenza della DC Comics nell’universo Marvel

Eternals è il primo film del Marvel Cinematic Universe a menzionare l'esistenza della casa editrice DC Comics.

NOTIZIA di 06/11/2021

Eternals è il primo film del Marvel Cinematic Universe a menzionare l'esistenza della casa editrice DC Comics, storica rivale della Marvel nel campo dei supereroi, e lo fa tramite due gag legate a personaggi specifici.

Eternals 15
Eternals: Richard Madden e Gemma Chan in una sequenza

Da un lato, il figlio di Phastos paragona Ikaris a Superman, per la capacità di volare e i raggi energetici sparati con gli occhi, al che l'Eterno reagisce con il commento "Io non indosso un mantello." Nella stessa scena, lui e Phastos scherzano su quale nome civile usare, e viene suggerito Clark, il nome umano di Superman. In un altro momento, quando gli Eterni fanno la conoscenza di Karun, assistente personale di Kingo, lo paragonano ad Alfred, il mitico maggiordomo di Bruce Wayne.

Eternals, la recensione: il film Marvel che cambia tutta la prospettiva

Eternals 2
Eternals: Richard Madden e Gemma Chan in un momento intimo

Intervistata al riguardo da Comicbook.com, Chloe Zhao, la regista di Eternals, ha spiegato il motivo di tali ammiccamenti: "Quelle che raccontiamo sono storie mitologiche, e Superman è legato all'origine della mitologia. Molte culture diverse hanno la loro versione di quel personaggio. I creatori di Superman e i registi che l'hanno portato sullo schermo offrono riletture moderne di quella mitologia. Ikaris è la nostra versione, ma questo non dovrebbe impedirci di omaggiare queste icone che amiamo tanto. Voglio dire, a chi non piacciono Batman e Superman?"

Eternals, l'incontro con Chloé Zhao e Angelina Jolie: "Un film sull'amore per l'umanità"

Tobey Maguire in una scena del film Spider-Man 2
Tobey Maguire in una scena del film Spider-Man 2

Non è la prima volta che Superman viene menzionato in un film basato sui fumetti Marvel, se usciamo dal territorio MCU: la trilogia di Spider-Man di Sam Raimi lo omaggia ripetutamente, facendone il nome nel primo episodio e replicando la scena del costume sotto gli abiti civili nel secondo; e in Venom, anch'esso prodotto dalla Sony, gli elementi a cui il simbionte è vulnerabile sono paragonati alla kryptonite, l'unica sostanza in grado di ferire e/o uccidere l'alter ego di Clark Kent.

L'idea che gli eroi DC esistano come personaggi di finzione nell'universo Marvel, e viceversa, viene dai fumetti, dove hanno avuto luogo diversi crossover interdimensionali (il più ambizioso, pubblicato nel 2003, è quello fra gli Avengers e la Justice League). Al momento non ci sono piani per un'operazione simile al cinema, anche se registi come James Gunn hanno commentato l'idea con un certo interesse.