Dune, Alejandro Jodorowsky: "Il trailer è fatto molto bene, ma è tutto prevedibile"

Alejandro Jodorowsky ha commentato il trailer di Dune, diretto da Denis Villeneuve, condividendo la sua prima impressione sull'atteso film.

NOTIZIA di 15/09/2020

Alejandro Jodorowsky ha sognato a lungo di realizzare un film tratto da Dune, il romanzo sci-fi di Frank Herbert, e ha ora condiviso i suoi commenti al trailer della versione della storia realizzata da Denis Villeneuve.
Il regista, pur mantenendo un atteggiamento positivo, non ha esitato a criticare il nuovo adattamento dell'opera, sottolineando che sembra qualcosa di già visto più volte sul grande schermo.

Il filmmaker ha parlato con Premiere magazine delle prime immagini della nuova versione di Dune, in arrivo a dicembre nei cinema, sottolineando che spera ottenga un "successo grandioso". Alejandro Jodorowsky ha poi aggiunto: "Ho visto il trailer, è fatto veramente bene. Possiamo vedere che si tratta di cinema industriale, che sono stati investiti molti soldi e che è stato molto costoso".
Il regista ha quindi aggiunto: "Ma se è stato molto costoso deve ottenere un risultato economico in proporzione. E quello è il problema: non ci sono sorprese. La forma è identica a ciò che si è già fatto ovunque. La luce, la recitazione, tutto è prevedibile".

Jodorowsky ha ribadito: "Il cinema industriale è incompatibile con quello d'autore. Per il primo vengono prima di tutto i soldi. Per il secondo è il contrario, a prescindere dalla qualità del regista, che si tratti del mio amico Nicolas Winding Refn o di Denis Villeneuve. Il cinema industriale promuove l'intrattenimento, è uno spettacolo che non ha lo scopo di cambiare l'umanità o la società".

L'uscita di Dune è fissata per il 18 dicembre. Il protagonista del film diretto dal regista canadese Denis Villeneuve, in arrivo nelle sale americane a dicembre è Timothée Chalamet nel ruolo di Paul Atreides, mentre i suoi genitori avranno le fattezze di Oscar Isaac e Rebecca Ferguson. Al fianco del giovane attore vedremo anche Zendaya Coleman, Jason Momoa e Josh Brolin, mentre i cattivi saranno Stellan Skarsgård, Dave Bautista e David Dastmalchian. Presenti nel cast anche Javier Bardem e Charlotte Rampling.