Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Donnie Darko: l'incidente aereo a Denver rievoca una scena del film (FOTO e VIDEO)

Su internet diverse persone hanno evocato il film Donnie Darko commentando un incidente aereo che ha avuto luogo a Denver.

NOTIZIA di 22/02/2021
L'inquietante coniglio Frank di Donnie Darko
L'inquietante coniglio Frank di Donnie Darko

Su internet diverse persone hanno evocato il film Donnie Darko commentando un incidente aereo che ha avuto luogo a Denver. L'evento non ha avuto vittime: stando alla Federal Aviation Administration, nessuno dei 231 passeggeri e 10 membri dell'equipaggio si è fatto male mentre il velivolo, in partenza per Honolulu, rientrava a Denver quando il motore ha preso fuoco per poi esplodere, spargendo in giro dei detriti. Quest'ultimo dettaglio ha causato i paragoni con il film di Richard Kelly, poiché come hanno fatto notare sui social uno dei risultati dell'incidente - l'involucro del motore e altri pezzi sparsi fuori da una casa - ricorda la sequenza in cui un motore precipita sulla camera da letto di Donnie, innescando gli eventi che porteranno alle azioni del protagonista per affrontare un'imminente apocalisse.

Jake Gyllenhaal, Jena Malone e lo spaventoso coniglio Frank in una scena di Donnie Darko
Jake Gyllenhaal, Jena Malone e lo spaventoso coniglio Frank in una scena di Donnie Darko

Proprio quell'elemento di Donnie Darko fu controverso all'epoca, ed ebbe un effetto sugli incassi in sala: il film, che aveva debuttato al Sundance nel gennaio del 2001, ebbe la sfortuna di uscire nei cinema americani poco dopo l'11 settembre, e per ovvi motivi la gente non aveva molta voglia di vedere un lungometraggio dove un incidente aereo è un elemento importante della trama (per motivi simili altri film, come Danni collaterali, furono rinviati ai primi mesi del 2002, e la Columbia ritirò il primo teaser di Spider-Man, dove le Torri Gemelle avevano una presenza importante).

Donnie Darko: il cult generazionale compie vent'anni e non smette di stupire

L'opera prima di Richard Kelly è però diventata un cult col passare degli anni, grazie alla sua atmosfera bislacca unita a un'abbondante dose di misteri. La sua reputazione si è evoluta ulteriormente con l'uscita di un Director's Cut nel 2004, con tanto di presentazione speciale, nello slot delle proiezioni fuori concorso a mezzanotte, alla Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia. Esiste anche un sequel di Donnie Darko incentrato sulla sorella minore di Donnie, realizzato senza la partecipazione di Kelly che ha candidamente ammesso di non volerlo mai vedere.