Army of the Dead, Zack Snyder spiega perché non ha eliminato il suo cameo "casuale"

Army of the Dead contiene un cameo 'casuale' di Zack Snyder che, però, il regista ha deciso di includere nel montaggio definitivo del film.

NOTIZIA di 30/05/2021

Il cameo è una pratica comune a molti registi che decidono di ritagliarsi un piccolo ruolo in ogni loro film. Anche Army of the Dead contiene un cameo "casuale" di Zack Snyder che, nonostante ciò, il regista ha deciso di includere nel montaggio finale del film.

In occasione di una chiacchierata con Entertainment Weekly, Zack Snyder ha parlato del suo cameo "casuale" che ha voluto includere nel montaggio definitivo di Army of the Dead. Il regista ha dichiarato: "Sì, io appaio casualmente in una sorta di specchio. Il controllo qualità del film si occupa degli errori e di cose strane accadute durante le riprese e mi ha chiesto se volessi eliminarlo oppure no. Sinceramente ho deciso di lasciarlo perché pensavo che nessuno se ne sarebbe accorto".

Un altro aspetto curioso di Army of the Dead riguarda il personaggio interpretato da Tig Notaro, coinvolta dopo la rimozione dal film di Chris D'Elia, accusato di numerose violenze sessuali. A questo proposito, Zack Snyder ha raccontato la sua esperienza nei panni del direttore della fotografia: "Ho ripreso l'intero film in modo abbastanza organico. Poi l'innesto di Tig Notaro mi ha spinto a imitare quanto più possibile le luci e i setting delle sequenze in cui avrebbe recitato insieme agli altri ma sempre in controcampo. In un certo senso, è stato davvero problematico e complesso ma, comunque, ci siamo divertiti".

Recentemente, il regista di Watchmen ha dichiarato il suo sogno proibito: Zack Snyder desidererebbe dirigere un film porno oppure religioso. Chissà se qualche produttore terrà in considerazione queste velleità.