Annabelle 3, con i bulli al cinema è un incubo: in sala arrivano i carabinieri

Annabelle 3 al cinema in una sala di Piombino, ma i ragazzi fanno troppa confusione e qualcuno chiama i carabinieri.

NOTIZIA di 06/07/2019

Annabelle 3 al cinema, ma il vero incubo sono i bulli che rovinano il film agli altri spettatori, tra urla, risate, cellulari accesi, tanto che molti hanno chiesto il rimborso del biglietto e alla fine sono arrivati anche i carabinieri.

E' successo in un cinema di Piombino, il Metropolitan, durante la proiezione del film Annabelle 3 che è stata interrotta per ben due volte a causa di adolescenti maleducati, che tra grida, schiamazzi e cellulari con le torce accese, hanno rovinato la visione del film a chi avrebbe voluto vederlo in santa pace.

"Il Cinema Teatro Metropolitan porge le proprie scuse agli spettatori che hanno dovuto abbandonare la sala, chiedendo il giusto rimborso, a causa di un centinaio di adolescenti privi dell'educazione di base." - si legge in un post condiviso su Facebook dalla direzione della sala - "Informiamo la gentile clientela che, per scongiurare ulteriori comportamenti di totale mancanza di educazione come ieri sera, per assistere a tutte le proiezioni in programma di Annabelle 3 i ragazzi/e che non abbiano ancora compiuto 16 anni dovranno essere accompagnati da un adulto. Un adulto che accompagna (e controlla) almeno 5 ragazzi avrà diritto ad un biglietto omaggio." "Un provvedimento necessario" - concludono i gestori del Metropolitan - "al fine di garantire il regolare svolgimento delle proiezioni e che non vuole colpire o penalizzare gli adolescenti educati, ma bensì permettere loro, come al resto degli spettatori, di vedere un film senza essere disturbati. Non è escluso che il suddetto provvedimento sia applicato anche per le future proiezioni, anche se speriamo di non essere messi nelle condizioni di doverlo fare."

Tra i commenti al post, i gestori del cinema hanno aggiunto che fanno questo lavoro per passione e quello che è accaduto in settimana per loro è stato davvero spiacevole. Oltre ai tanti commenti di solidarietà e qualche critica più o meno costruttiva, non sono mancate le testimonianze di chi c'era e ha descritto la proiezione come una bailamme infernale, tra litigi e urla.

Annabelle 3 6
Annabelle 3: una scena del film con Vera Farmiga

L'arrivo della bambola maledetta nelle sale deve aver davvero scatenato delle forze oscure, come si racconta nel film, visto che uno spettatore è morto durante la proiezione di Annabelle 3 e nel cinema di Piombino sono arrivati a chiamare le forze dell'ordine. Peccato che i maleducati al cinema abbiano poco a vedere col soprannaturale e siano ormai una triste realtà delle sale cinematografiche. Qualche anno fa, un cinema inglese ebbe una trovata un po' provocatoria: quella di assumere delle persone vestite da ninja che con passo felpato si avvicinavano agli spettatori più molesti per zittirli prontamente e accompagnarli all'uscita. Un'idea che (forse) potrebbe funzionare anche nelle sale italiane ad alta frequentazione di maleducati.