Venom

2018, Azione

Venom: chi è l'antieroe col volto di Tom Hardy?

Il primo teaser trailer di Venom ci ha raccontato poco e nulla su questo personaggio: vi spieghiamo chi è e che cosa possiamo aspettarci dal film in arrivo a fine 2018.

images/2018/03/06/venom-trailer-6.jpg

Forse non lo sapevate, ma il film incentrato sulle disavventure di Venom, uno dei più famosi e controversi nemici di Spider-Man, è in ballo da quasi dieci anni. I primi dettagli sulla lavorazione risalgono addirittura all'estate del 2007, quando il produttore Avi Arad dichiarò di essere intenzionato a realizzare un film sul personaggio che Sam Raimi, nella sua ultima pellicola dedicata al Tessiragnatele, aveva fortemente trascurato. È passato moltissimo tempo, da allora, e anche parecchia acqua sotto i ponti, ma il primo teaser trailer di Venom è stato diffuso solo pochi giorni fa. Il progetto è avvolto nel mistero: sappiamo veramente poco sulla trama e sui personaggi che appariranno nel film, ma prima di riesaminare le informazioni di cui siamo in possesso vale la pena spendere qualche riga su questo enigmatico super villain targato Marvel Comics.

Leggi anche: Venom: ecco il primo teaser trailer del film con Tom Hardy

Chi è Venom?

Per quanto possa sembrare bizzarro, la prima idea di Venom prese forma nella testa di un giovane lettore dell'Illinois, Randy Schueller, che nel 1982 scrisse a Marvel suggerendo che Spider-Man indossasse un nuovo costume bianco e nero. Jim Shooter, che all'epoca era caporedattore, ringraziò Schueller per la bella idea e lo pagò anche 220 dollari per il disturbo, quindi la rigirò al disegnatore Mike Zeck che abbozzò il costume in questione. Roger Stern, invece, prese in prestito da John Byrne l'idea di un materiale organico che si riparava da solo, e la passò a Tom DeFalco e Ron Frenz: i due attribuirono al costume proprietà extraterrestri, e infatti nei fumetti Spider-Man tornò sulla Terra, dopo gli eventi delle prime Guerre Segrete, indossando il costume nero che in realtà era un simbionte alieno. Era il numero 252 di The Amazing Spider-Man, uscito nel maggio 1984.

Leggi anche:

images/2018/03/06/venom-eddie-brock-215043.jpg

Venom appare per la prima volta solo quattro anni dopo, nel numero 300 di The Amazing Spider-Man. Nel frattempo, infatti, Spider-Man aveva respinto il simbionte con l'aiuto dei Fantastici Quattro e, in un ultimo testa a testa, lo aveva apparentemente annientato suonando la campana di una chiesa (il simbionte era infatti vulnerabile al fuoco e alle onde sonore). Negli anni a seguire, il simbionte ricomparve a mo' di "jump scare" in diverse storie e testate dell'Arrampicamuri, ma assume l'identità di Venom nel maggio del 1988. In quel numero, l'autore David Michelinie racconta la storia di Eddie Brock, un giornalista del Daily Bugle caduto in disgrazia dopo aver accusato ingiustamente un uomo di essere il criminale Mangiapeccati. Brock, depresso e intenzionato a suicidarsi, si trovava proprio nella chiesa in cui Spider-Man stava combattendo il simbionte: quest'ultimo aveva percepito l'odio del giornalista nei confronti dell'Uomo Ragno e, fingendosi sconfitto, si era legato a lui. Il nome "Venom", in effetti, deriva dagli squallidi articoli sensazionalistici che Brock era stato costretto a scrivere per mantenersi dopo aver perso il lavoro al Daily Bugle.

Leggi anche: Venom: lo Spider-Man di Tom Holland potrebbe apparire nel film

images/2018/03/06/intro-1515686270.jpg

Nel corso degli anni a seguire, Venom si è legato a molti altri esseri umani e nella maggior parte dei casi l'ha fatto solo per tormentare Peter Parker, anche se in alcune occasioni Brock ha dovuto allearsi con l'Uomo Ragno per proteggere la città da alcune minacce come un simbionte derivato dal suo costume che si era legato a un serial killer - Cletus Kasady - trasformandolo nel micidiale Carnage. Tra i personaggi più importanti ad aver indossato il costume di Venom nella sua testata antologica o nei vari albi con protagonista Spider-Man ricordiamo Mac "lo Scorpione" Gargan; l'ex moglie di Eddie Brock, Ann Weying; l'agente speciale Patricia Robertson; e soprattutto Flash Thompson, l'ex compagno di scuola di Peter Parker. Flash è tutt'ora l'ospite umano di Venom: a partire dal 2011, si è scoperto che il governo stava effettuando alcuni esperimenti segreti col simbionte, e ha offerto a Flash la possibilità di legarsi a esso per diventare un agente speciale soprannominato, per l'appunto, Agente Venom. In seguito, Flash si è unito ai Vendicatori Segreti, ai Thunderbolt e persino ai Guardiani della Galassia, insieme ai quali ha visitato il pianeta d'origine del simbionte alieno.

Venom al cinema

images/2018/03/06/4660703-1046088964-spide.jpg

Venom è comparso molte volte nelle serie animate dedicate a Spider-Man e non solo, spesso nel ruolo dell'avversario di turno, ma al cinema ha fatto il suo esordio, insieme all'Uomo Sabbia, in Spider-Man 3 di Sam Raimi. Nel film, le origini di Venom ricalcano in modo abbastanza fedele quelle fumettistiche: il simbionte precipita sulla Terra insieme a un asteroide e si lega per caso a Peter Parker, corrompendolo lentamente. Quando il nostro eroe si rende conto del problema, riesce a sbarazzarsi del costume nero in cima a una chiesa, suonando la campana. Sfortunatamente, nello stesso luogo si trova anche Eddie Brock, interpretato da Topher Grace: il giornalista era appena stato licenziato a causa di Peter, che aveva smascherato una sua truffa, e il simbionte si lega a lui, trasformandolo in Venom e dando filo da torcere a Spider-Man nello scontro finale con l'Uomo Sabbia e il nuovo Goblin. Alla fine, l'Uomo Ragno distrugge Venom - e presumibilmente Eddie insieme a esso - con una bomba del Goblin.

images/2018/03/06/tom-hardy-venom.jpg

Nello sfortunato The Amazing Spider-Man 2: Il Potere di Electro, invece, Venom appare solo come cammeo sul finale, e per di più in una versione alternativa poi tagliata: Gustav Fiers passeggia tra gli esperimenti scientifici della OsCorp - che includono le ali dell'Avvoltoio e le braccia meccaniche del Dottor Octopus - e si intravede una massa nera e informe che rappresenterebbe il simbionte. L'idea era di includere Venom nel potenziale spin-off Sinister Six o di renderlo protagonista in un film tutto suo che si sarebbe intitolato semplicemente Verom: Carnage, scritto a sei mani da Alex Kurtzman, Roberto Orci e Ed Solomon. Un paio di anni dopo, scartato Josh Trank come potenziale regista, si tornò a parlare del film e dei potenziali personaggi che avrebbero potuto incarnare Venom, ma alla fine non se ne fece più niente e il film, insieme agli altri spin-off di The Amazing Spider-Man, fu cancellato.

Leggi anche: Venom: Woody Harrelson sarà Carnage nel film con Tom Hardy?

images/2018/03/06/venom-teaser.jpg

E questo ci porta al presente e a un film misterioso e così poco pubblicizzato che non sappiamo neppure in che contesto si collochi. Vi ricordiamo, infatti, che nel frattempo Sony ha riconsegnato i diritti su Spider-Man a Marvel e, quindi, a Disney, che non ci ha pensato due volte a integrare il personaggio dell'Arrampicamuri nel Marvel Cinematic Universe a partire da Captain America: Civil War. L'Uomo Ragno nel frattempo ha goduto di un suo primo film stand-alone, l'ottimo Spider-Man: Homecoming, ma di Venom finora non c'è stata alcuna traccia, e dunque sorge spontanea una domanda. In che universo è ambientato il film dedicato a Venom? Stiamo parlando di un universo completamente slegato dal Marvel Cinematic Universe, qualcosa di completamente nuovo che non ha alcun legame neppure con The Amazing Spider-Man?

images/2018/03/06/spiderman-3-movie-screencaps_com-14941.jpg
images/2018/03/06/maxresdefault.jpg

Al momento sappiamo per certo che il film è stato diretto da Ruben Fleischer (Zombieland 2, Gangster Squad) per la sceneggiatura di Scott Rosenberg e Jeff Pinkner. A interpretare nuovamente Eddie Brock sul grande schermo sarà il bravissimo Tom Hardy, mentre l'altrettanto brava Michelle Williams interpreterà l'ex moglie Ann Weying. Rimangono ancora avvolti nel mistero i ruoli di Riz Ahmed e Jenny Slate, ma sappiamo che anche che Fleischer si è ispirato alle pellicole di David Cronenberg e John Carpenter per restituire le atmosfere di un film a metà tra un horror e un thriller. La trama, infatti, si ispirerà a due archi narrativi molto importanti nella storia editoriale di Venom. Uno di essi è Lethal Protector e risale al 1993: in questo ciclo di storie, Eddie Brock si trasferisce a San Francisco, ma si ritrova a essere perseguitato da una banda di mercenari intenzionati a farlo fuori. Sfortunatamente, la colluttazione genera cinque simbionti malvagi che costringono Venom a chiedere aiuto a Spider-Man. L'altro arco narrativo è stato pubblicato nel 1995 col titolo Planet of the Symbiotes: in questa storia, Venom deve sbarazzarsi dei simbionti arrivati dallo spazio che stanno lentamente prendendo possesso degli abitanti della città, ma anche affrontare Carnage che, potenziato da uno di essi, intende ucciderlo.

Leggi anche: Venom: Michelle Williams nei nuovi video dal set

images/2018/03/06/venom-teaser-tom-hardy.jpg

Al momento, e basandoci sui pochi secondi del teaser trailer, è difficilissimo predire la trama del nuovo film che, escludendo eventuali ritardi o ripensamenti, dovrebbe arrivare nelle sale il prossimo ottobre. In entrambi i cicli presi a riferimento, Spider-Man ha un ruolo molto importante, ma soprattutto conosciamo già le origini e le complessità di Venom. Questo personaggio, tuttavia, è molto meno famoso di un Uomo Ragno o di un Batman dei quali si può ormai evitare di raccontare le origini e le tragedie che li hanno formati. Venom è dunque un importante scommessa per il panorama dei cinecomics, anche perché dovrebbe calare nei panni del protagonista un personaggio tormentato e moralmente discutibile: un'impresa decisamente ardua che neppure il recente Suicide Squad è riuscito ad affrontare senza intoppi.

Venom: chi è l'antieroe col volto di Tom Hardy?
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Venom: Tom Hardy celebra la fine delle riprese con una foto
Venom: una statua avrebbe rivelato il look del simbionte di Tom Hardy