La forma dell'acqua - The Shape of Water

2017, Drammatico

San Valentino 2018: una "guida spericolata" alla festa degli innamorati tra il grande e il piccolo schermo

Sopravvivere incolumi a un altro 14 febbraio, sia che siamo innamorati pazzi, single convinti, solitari depressi o scoppiati recenti: scopriamo se l'offerta delle sale cinematografiche e le serie TV del momento ci possono aiutare.

faber2

Lo sappiamo bene: San Valentino è uno dei giorni dell'anno più difficili da affrontare - tranne che per i ternani, che, con la scusa del santo patrono, hanno un giorno di ferie tutto da dedicare alle faccende di cuore. Tra tutti i più fortunati sono gli innamorati giovani e ingenui, che vedono nella giornata del 14 febbraio un'occasione perfetta per celebrare il loro palpitante amore in boccio. Per tutti gli altri, si va dalla moderata seccatura all'incubo psicotico, da "cribbio, ho dimenticato di prenotare il tavolo" a "stasera mi attacco alla canna del gas ma prima lo scrivo su Facebook così mi mandano i vigili".

Staccare il calendario dalla parete e dimenticare San Valentino non si può: in questi tempi iperconnessi è come sperare di evitare cronache dettagliate, commenti musicali improvvisati e urticanti analisi sartoriali dal festival di Sanremo. Proviamo dunque a fronteggiare questa passeggiata sui carboni ardenti lunga 24 ore con l'aiuto del cinema e della TV. Una soluzione per ogni dramma sentimentale, con le dovute riserve e con il consiglio di volare basso, prenderla con ironia e non pretendere troppo dal partner, perché se vi ama lo dimostra ogni giorno (e se non ve lo dimostra, ricordate il monito dei saggi, "Don't go for second best, baby, put your love to the test", ossia meglio soli che male accompagnati).

Leggi anche: San Valentino al cinema: Le 10 dichiarazioni d'amore che ci hanno condizionato la vita

Here's to the ones who dream

Cinquanta sfumature di rosso: Jamie Dornan e Dakota Johnson in una scena del film

Sono quelli che hanno per noi pochi istanti, ci guardano con un sorriso compassionevole e passano avanti lasciandoci ai nostri mal di stomaco: ci credono ancora, nell'amore eterno; siamo noi gli sfigati. Invece di ucciderli, o cercare di disilluderli (perché cercare di anticipare ciò che inevitabilmente sarà prodotto dal tempo e dall'esperienza?), noi li mandiamo a vedere Cinquanta sfumature di rosso, ma probabilmente non c'è n'è bisogno perché, dato che è uscito già la scorsa settimana in Italia, l'avranno già visto o quanto meno prenotato la loro poltroncina da settimane, tutti eccitati all'idea di scoprire grazie a Mr. e Mrs. Grey qualche nuovo giochino con cui rendere ancora più stuzzicante la loro già avvincente vita sessuale.

Leggi anche: Cinquanta sfumature di rosso: e vissero felici e bollenti

San Valentino Stories: Denise Capezza in una scena del film

Altra opzione tradizionale per la serata romantica al cinema è (ovviamente) San Valentino Stories, che ci sembra decisamente più interessante del capitolo finale delle avventure erotiche di Anastasia e Christian. Film a episodi, come suggerisce il titolo, racconta tre declinazioni diverse dell'amore all'ombra del Vesuvio nella visione di tre registi esordienti. Antonio Guerriero, Emanuele Palamara e Gennaro Scarpato.
E se invece i nostri romanticoni vogliono restare a casa, ci sono i nuovi episodi di X-Files che, oltre a indagare fenomeni inspiegabili e misteri insabbiati, ci riconsegnano la "ship" seriale più popolare di tutti i tempi, quella tra Dana Scully e Fox Mulder. Un amore tormentato ma longevo come quello dei fan della serie di Chris Carter con il loro show preferito. L'undicesima (e presumibilmente conclusiva) stagione sta passando ogni lunedì alle 21.00 su Fox.

x-Files: Gillian Anderson insieme a David Duchovny in una scena dell'episodio "Doppioni"

Innamorati col paracadute

Fabrizio De André - Principe Libero: Luca Marinelli e Valentina Bellè in un momento del film

Ora, si può essere maturi, ragionevolmemte navigati, avere aspettative realistiche sulla natura dei sentimenti umani, e amare lo stesso, perché no, basta equipaggiarsi. Gli innamorati col paracadute non regaleranno una stella al loro amore, e probabilmente neanche una scatola di cioccolatini, ché il dentista costa caro e la glicemia all'ultimo controllo era un po' alterata. Regaleranno un buon libro, un disco immortale, o magari un weekend al centro benessere se vogliono proprio fare le cose in grande. Principi sani e piaceri concreti. Per loro il consiglio è quello di restare a casa a guardare Fabrizio De André - Principe Libero su RaiUno, perché l'arte di Faber, quella sì, è immortale, e la rappresentazione dell'amore travolgente con Dori Ghezzi dimostra che a volte Cupido ti stana anche se lo rifuggi - e che si dopo si può persino rimanere in buoni rapporti con l'ex.

Leggi anche: Fabrizio De André - Principe Libero: la ballata dell'amico fragile

The Shape of Water: un primo piano di Sally Hawkins
Transparent: Gaby Hoffmann in una foto della seconda stagione

Se invece avete voglia di andare al cinema (e fate bene), eccovi l'amore "alternativo" al cuore del nuovo film di Guillermo del Toro candidato a 13 premi Oscar, La forma dell'acqua - The Shape of Water, che parte da premesse che ricordano la fiaba de La bella e la bestia per arrivare a raccontarci come l'amore può (e deve!) salvare il mondo. Uno splendido balsamo per cuori disillusi ma ancora aperti ai sentimenti. Altra proposta televisiva, questa volta seriale, è la bellissima comedy di Transparent di Jill Soloway (la cui quarta stagione sta andando in onda su Sky Atlantic HDil mercoledì alle 22.15), che inscena le vicende di una famiglia bislacca e meravigliosa illustrandoci molti modi di vivere l'amore al riparo dagli stereotipi, e la nuova serie fantascientifica/cyberpunk appena approdata su Netflix, Altered Carbon, caratterizzata da un romanticismo maturo e struggente.

Leggi anche: The Shape of Water: la fiaba nera di un Guillermo del Toro misurato e maturo

Il San Valentino dei single convinti

attaccoaltreno3

Sono sempre di più, i single per scelta: fieramente indipendenti, poco inclini ai compromessi, inamovibili nella loro decisione di non contribuire alla sovrappopolazione del pianeta, hanno tempo per dedicarsi alle proprie passioni e molte energie da infondere, perché no, nel volontariato e nelle opere utili al prossimo. In questa ottica il nostro invito ad andare a vedere al cinema il film di Clint Eastwood che racconta l'incredibile avventura dei tre ragazzi americani che sventarono un attentato su un treno della Thalys nell'agosto del 2015 - e che, in Ore 15:17 - Attacco al treno, interpretano loro stessi: nel segno di un San Valentino eroico e, perché no, patriottico; mica si ama solo il proprio partner!

Leggi anche: Ore 15:17 - Attacco al treno: eroismo in seconda classe

Black Panther: un'immagine di Lupita Nyong'O e Chadwick Boseman
Young Sheldon: un'immagine della serie

Andiamo agli antipodi nello spettro del gusto cinematografico con una proposta forse meno filantropa, ma che spacca: Black Panther racconta uno dei supereroi più originali e affascinanti dell'universo Marvel, e Chadwick Boseman e Lupita Nyong'o sono così belli i vostri propositi di astensione erotica saranno messi a durissima prova. Una serie TV adatta al mood dei single per scelta alle prese con San Valentino? Su Infinity TV trovate Young Sheldon, lo spin off di The Big Bang Theory che racconta le esilaranti origini dell'aromantico e asessuale dottor Sheldon Cooper. Abbasso l'amore, viva il Nobel.

Leggi anche: Black Panther: la Marvel affonda gli artigli con un film coraggioso e di grande intrattenimento

Scoppiati, e accoppiati in crisi

A casa tutti bene: Stefano Accorsi e Valeria Solarino in una scena del film

Sospettiamo che questa categoria sia particolarmente nutrita, quindi ecco una massiccia serie di proposte che possono andare incontro alle esigenze di chi esce da una relazione con le ossa rotte e per chi sta passando un momento difficile con la propria dolce metà. Parliamo di relazioni complicate, tradimenti e assortite dinamiche tossiche al cinema con A casa tutti bene di Gabriele Muccino e The Party di Sally Potter: riunioni e festeggiamenti ad alto tasso di orrore e risentimento, a ricordarci che c'è pur sempre qualcuno che sta peggio di noi.

Leggi anche: The Party: Una festa disastrosa e travolgente

Grace and Frankie: le protagoniste Lily Tomlin e Jane Fonda

Signore in là con gli anni sono pure le protagoniste della comedy di Netflix Grace and Frankie, giunta ormai alla sua quarta stagione e determinata a dimostrarci come si più ricominciare da zero anche a settant'anni, dopo che tuo marito ti ha lasciato per il suo migliore amico. Certo, è più facile se si è donne incantevoli come Jane Fonda e Lily Tomlin, ma hey, la loro amabilità è la gioia di noi spettatori.
Troppo perfetto per le nostre necessità per non citarlo è anche Girlfriends' Guide to Divorce, anch'esso giunto al quarto ciclo di episodi, che sta andando in onda su Premium Stories e che inscena le traversie, le avventure e i traguardi dell'affascinante neo-separata Abby (la splendida Lisa Edelstein).

The Marvelous Mrs. Maisel: una scena della commedia Amazon

Restiamo sul piccolo schermo per rispolverare un classico che dimostra come l'amicizia possa sempre lenire le sofferenze dei cuori infranti: la nona stagione di Will & Grace sta andando in onda su Joi. Ma non è finita: per concludere con una nota particolarmente costruttiva, vi raccomandiamo una delle più belle sorprese dell'ultima tornata di nuovi show. Ambientato alla fined egli anni '50, The Marvelous Mrs. Maisel, disponibile su Amazon, racconta le vicende di una casalinga newyorkese che, piantata dal marito, inizia a esplorare la propria identità e a scoprire la sua voce. Ed è una voce incredibilmente divertente. Midge Maisel ci ricorda una cosa che è importante ogni giorno, non solo a San Valentino: c'è una persona che non vi deluderà mai se avrete cura di lei. Al cinema o sul divano di casa, in coppia o in solitaria, siate prima di tutto voi stessi il vostro grande amore.

San Valentino 2018: una "guida spericolata" alla...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

The Shape of Water: la fiaba nera di un Guillermo del Toro misurato e maturo
Fabrizio De André - Principe Libero: la ballata dell’amico fragile