La mia vita con John F. Donovan

2018, Drammatico

Andrea Occhipinti sul 2018 di Lucky Red: “Puntiamo su Dolan a Cannes, primo ciak a gennaio per Mainetti"

Da Woody Allen a Ridley Scott, passando per Xavier Dolan: il listino 2018 di Lucky Red può vantare grandi nomi internazionali, mentre per quanto riguarda l'Italia punta sull'opera seconda di Gabriele Mainetti, Ride e il film su Stefano Cucchi. Ne abbiamo parlato alle Giornate Professionali di Sorrento con Andrea Occhipinti.

Wonder Wheel: Kate Winslet in una foto del film

A Sorrento, alla 40esima edizione delle Giornate Professionali di Cinema, abbiamo scoperto che Lucky Red ha uno dei listini più belli del 2018: grandi autori internazionali, da Woody Allen, che esce in sala, il 21 dicembre, con La ruota delle meraviglie, protagonista il premio Oscar Kate Winslet, i nuovi film di Ridley Scott e Xavier Dolan e L'insulto di Ziad Doueiri, presentato in concorso all'ultima Mostra Internazionale d'Arte Cinematografica di Venezia, che punta all'Oscar come miglior film straniero.

Leggi anche: 30 anni di Lucky Red, Occhipinti cala gli assi: un fantasy con la Cortellesi, Farhadi e il film su Cucchi

Ne abbiamo parlato con Andrea Occhipinti, presidente di Lucky Red, che su Tutti i soldi del mondo, in uscita il 4 gennaio 2018, travagliato film di Scott, che ha sostituito, a riprese già ultimate, Kevin Spacey con Christopher Plummer a causa dello scandalo che ha travolto l'attore di I soliti sospetti, ci ha detto: "Abbiamo dovuto ristampare tutto il materiale, poster e listini, e portare a Sorrento un trailer non definitivo, con i sottotitoli: fino a ieri avevamo in sala quello con Kevin Spacey. Non prendiamo posizione su questa scelta, è stata una decisione del regista e della produzione. Il film è particolarmente interessante per noi italiani, soprattutto per chi ricorda lo shock della mutilazione dell'orecchio del giovanissimo Paul Getty, quando il nonno, avarissimo pur essendo miliardario, non voleva pagare il riscatto per il suo rapimento da parte della 'ndràngheta".

Leggi anche: Kevin Spacey, da Seven a House of Cards, tutti i volti di un grande "cattivo"

Roma 2017: Xavier Dolan saluta sul red carpet

Sul nuovo film, di cui si sa pochissimo, di Xavier Dolan, The Death and Life of John F. Donovan, con protagonista Kit Harington, Jon Snow in Game of Thrones, invece: "È proprio Dolan che vuole che si sappia poco sul film. Per il momento abbiamo semplicemente affisso dei poster con i protagonisti, tra cui figurano Natalie Portman e Jessica Chastain. È un film molto personale, perché racconta di un attore al massimo della sua popolarità: si parla dell'ascesa al successo e di un incidente che rischia di mettere in crisi tutto. Il cast è strepitoso, ci sono anche Susan Sarandon e Kathy Bates: speriamo che sia a un festival che si fa in primavera, uno, così, a caso".

Leggi anche: Xavier Dolan a Roma: "Al cinema racconto storie di combattenti e sognatori"

Venezia 2016: Gabriele Mainetti sul red carpet di Nocturnal Animals

Sul fronte italiano invece Lucky Red schiera Ride, diretto da Jacopo Rondinelli e prodotto da Fabio Guaglione e Fabio Resinaro, autori di Mine, thriller-horror, ambientato nel mondo degli sport estremi, girato con Go-Pro e con protagonista Lorenzo Richelmy; Sulla mia pelle, di Alessio Cremonini, con Alessandro Borghi e Jasmine Trinca, che racconta la storia di Stefano Cucchi e l'opera seconda di Gabriele Mainetti, regista di Lo chiamavano Jeeg Robot, ancora senza titolo e scritta da Nicola Guaglianone: "Stiamo lavorando a questo film da tempo, dal successo di Jeeg Robot. È un'opera complessa, con un budget importante. Le riprese inizieranno a gennaio".

Leggi anche: Mainetti-Guaglianone: il nuovo film insieme, Jeeg Robot 2 e quella voglia di horror e (cinema) coreano

La nostra intervista a Andrea Occhipinti

Andrea Occhipinti sul 2018 di Lucky Red:...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

30 anni di Lucky Red, Occhipinti cala gli assi: un fantasy con la Cortellesi, Farhadi e il film su Cucchi
Xavier Dolan a Roma: “Al cinema racconto storie di combattenti e sognatori”