Filmografia

Filmografia di Dudi Zilber


Junction 48


2016 – Poliziesco, Drammatico, Musicale
Produzione (Produttore)

La storia d'amore tra due giovani palestinesi, cantanti hip hop che usano la loro musica per combattere tanto l'oppressione proveniente dalla società israeliana quanto la repressione della propria comunità conservatrice e criminale.

Hannah Arendt


2012 – Drammatico
Produzione (Co-Produttore)
3.5 3.5

Scappata dagli orrori della Germania nazista, la filosofa ebreo-tedesca Hannah Arendt nel 1940 trova rifugio insieme al marito e alla madre negli Stati Uniti, grazie all'aiuto del giornalista americano Varian Fry. Qui, dopo aver lavorato come tutor universitario ed essere divenuta attivista della comunità ebraica di New York, comincia a collaborare con alcune testate giornalistiche. Come inviata del New Yorker in Israele, Hannah si ritrova così a seguire da vicino il processo contro il funzionario nazista Adolf Eichmann, da cui prende spunto per scrivere La banalità del male, un libro che andrà incontro a molte controversie.

Beaufort


2007 – Guerra
Produzione (Produttore esecutivo), Produzione (Produttore)
3.0 3.0

Libano, anno 2000. Non lontano dalla fortezza di Beaufort sorge una base militare con lo stesso nome, mantenuta dall'esercito israeliano. La base si trova lì sin dal 1982 ed è un simbolo non solo della controversa campagna israeliana per il controllo del Libano, ma anche delle battaglie in cui molti soldati hanno perso la vita. La sera del 24 maggio la base viene fatta esplodere da migliaia di mine e la potente esplosione segna la fine di 18 anni di occupazione israeliana. Il film racconta la storia di Liraz Liberti, il ventiduenne comandante di Beaufort, e delle sue truppe ...

The Bubble


2006 – Drammatico
Produzione (Produttore esecutivo)
2.8 2.8

La routine di un gruppo di giovani di Tel Aviv, di diversa estrazione e stile di vita, cambia improvvisamente quando entra in scena un giovane palestinese.

Forgiveness


2005 – Drammatico
Produzione (Produttore)
3.0 3.0

Israele. David Adler è un ragazzo di vent'anni che soffre di uno strano disturbo psichico. È costretto infatti a continui salti temporali che lo portano a vivere i drammi dell'Olocausto e lo fanno sostare a metà strada tra sogno e realtà. Solo una ragazzina di 10 anni, morta nel 1948, può dar pace all'anima del giovane.