Filmografia

Filmografia di Daniela Morelli


Donna D'ombra


1988 – Drammatico
Recitazione
0.0

Carla, coreografa, è sconvolta dalla morte del padre amatissimo e rievoca l'intenso rapporto di adorazione-identificazione col genitore. Poi, in un'allucinata fuga senza meta in automobile, compie una sorta di indagine interiore sul proprio passato sentimentale che diventa anche un viaggio di memoria e ripensamento...

Mignon è partita


1988 – Drammatico
Recitazione
3.1 3.1

La quindicenne parigina Mignon, sofisticata, piuttosto elegante e altezzosa, giunge a Roma per essere ospitata in casa dei cugini Forbicioni, poiché suo padre - fratello del capo famiglia, un libraio romano - malgrado una fortunata carriera come imprenditore edile, si trova nei guai con la giustizia francese. I cugini sono cinque, tra fratelli e sorelle (si va dai 17 anni di Tommaso a Giacomino, che ha solo 18 mesi). Tra questi c'è il tredicenne Giorgio, molto studioso e amante della letteratura, nonché meno grossolano degli altri. Tanto scontrosa e riservata è Mignon, quanto sfrontata è la cugina quindicenne Chiara: mentre le ...

Remake


1987 – Drammatico
Recitazione (Silvia)
0.0

Festival del cinema di Locarno: registi, attori, critici, cinéphiles. Silvia e Alberto si incontrano, dopo anni: infatti si conoscevano da ragazzi e Silvia era innamorata di Alberto, e lui invece no. Si ritrovano ora, adulti . Alberto è un importante critico cinematografico, Silvia lavora come giornalista in Svizzera, dopo anni difficili di matrimoni sbagliati. Una storia, la sua, che Silvia racconta ad Alberto come il flash-back di un film: che Alberto critica, modifica e trasforma, realizzando finalmente la sua aspirazione di fare il regista. Il rapporto tra Silvia e Alberto, nei giorni del Festival, è denso di tensioni, dissidi, inviti, diffidenze ...

Inganni


1985 – Drammatico
Recitazione
0.0

Ispirato alla vita del poeta Dino Campana, ed in particolare al periodo da lui trascorso (dal 1918 al 1932) in un manicomio della Toscana, dove fu ricoverato dopo una tempestosa e appassionata relazione con Rina Faccio, la poetessa nota con lo pseudonimo di Sibilla Aleramo. Un giovane psichiatra, il dottor Carlo Pariani - avverso ai metodi terapeutici di una psichiatria punitiva all'epoca di moda, ottiene il permesso di occuparsi personalmente di Campana, che dopo il ricovero si è chiuso in se stesso e non scrive più nemmeno un verso.