Zack Snyder's Justice League: Joe Manganiello ha ideato il look di Deathstroke

Joe Manganiello ha svelato di aver ideato il look di Deathstroke in Zack Snyder's Justice League e che il personaggio doveva apparire in Suicide Squad 2.

NOTIZIA di 11/03/2021

In Zack Snyder's Justice League sarà presente anche Joe Manganiello nel ruolo di Deathstroke e l'attore ha rivelato che ha contribuito a creare il look del personaggio. La star, inoltre, ha accennato ai progetti per un possibile ritorno del villain sugli schermi, spiegando che per molto tempo si era parlato della sua possibile participazione a un sequel di Suicide Squad.

Joe Manganiello, intervistato da Josh Horowitz, ha raccontato che per la sua apparizione in Zack Snyder's Justice League, scena in cui apparirà anche il Joker in un mondo post-apocalittico, ha contribuito a creare il look di Deathstroke: "Alla fine del film avevo sempre immaginato che si sarebbe rasato la testa per intraprendere una missione in stile militare e suicida, pensando 'Ecco, morirò come un guerriero'. Ho spiegato questa idea a Zack Snyder e mi ha detto 'Grandioso, facciamolo'".

L'attore ha inoltre raccontato che era stato informato del fatto che non sarebbe stato realizzato il film dedicato a Batman di cui sarebbe stato il protagonista accanto a Ben Affleck sei mesi dopo l'uscita nelle sale di Justice League. Nella versione completata da Joss Whedon Deathstroke appariva in una scena post-credits accanto a Lex Luthor su uno yacht. Negli anni successivi Manganiello aveva poi ideato una storia per un possibile film dedicato al personaggio, convincendo inoltre il regista Gareth Evans a occuparsi del progetto, ma il potenziale lungometraggio non è mai andato oltre le prime fasi di sviluppo: "Non è stata considerata una priorità realizzare un film da 40 milioni di dollari sulla storia di un villain di cui dovevi mostrare le origini e il passato". Joe ha inoltre svelato che era stato informato della possibile apparizione del personaggio nel sequel di Suicide Squad: "Ci sono state quattro o cinque versioni del film che mi avrebbero coinvolto e poi si è aspettato che si liberasse un attore per avere il via libera alla produzione".
Il sequel è stato infine affidato a James Gunn e nella sua versione non è presente Deathstroke.