X-Men: Dark Phoenix, la produttrice Lauren Shuler Donner prende le distanze dal cinecomic

X-Men: Dark Phoenix non ha brillato ai box office internazionali deludendo i fan e la produttrice Lauren Shuler Donner ha ora preso le distanze dal cinecomic.

NOTIZIA di 10/06/2019

X-Men: Dark Phoenix non sembra aver raggiunto i risultati sperati, creativamente e al box office, e Lauren Shuler Donner, storica produttrice del franchise, ha preso le distanze dal progetto con un tweet, poi cancellato.
Il cinecomic con protagonista Sophie Turner ha ottenuto delle recensioni poco lusinghiere e le rezioni dei fan sono altrettanto negative.

La produttrice Lauren Shuler Donner, nel team dei film dedicati agli X-Men fin dal debutto del franchise tratto dai fumetti nel 2000, ha però spiegato di non aver nulla a che fare con Dark Phoenix - di cui potete leggere la nostra recensione - con un tweet in cui dichiarava: "Risparmiatevi le vostre condoglizne. Non ho avuto nulla, zero a a che fare con Dark Phoenix, o Apocalypse o New Mutants".

Secondo alcune indiscrezioni è stato lo sceneggiatore e produttore Simon Kinberg, che ha debuttato alla regia proprio con Dark Phoenix, a non voler coinvolger Donner, anche se la notizia non è mai stata confermata.
La produttrice, inoltre, è ancora coinvolta con i progetti tratti dai fumetti Marvel perché appare nei credits della nuova stagione di Legion.

Il progetto dedicato al lato oscuro di Jean Grey ha avuto un percorso piuttosto travagliato prima di arrivare nelle sale di tutto il mondo e l'intero terzo atto è stato radicalmente modificato. Michael Fassbender e James McAvoy hanno confermato che le modifiche sono state rese necessarie da una somiglianza fin troppo evidente, e non voluta, con un altro cinecomic recentemente distribuito nelle sale.

X-Men: Dark Phoenix è il peggior debutto al boxoffice della saga X-Men!