Wonder Woman 2: Gal Gadot non sarà Diana Prince se Brett Ratner produrrà il film

Secondo il portale Page Six, l'attrice ha posto una condizione etica e morale per la firma del nuovo contratto.

La star di Wonder Woman Gal Gadot non tornerà nel ruolo di Diana Prince se Brett Ratner sarà coinvolto nel sequel del fortunato film di Patty Jenkins. Visto il successo di pubblico e critica del primo capitolo, la Gadot ha deciso di porre le condizioni per la sua partecipazione viste le accuse di molestie sessuali rivolte al regista, che nel primo film è stato uno dei co-produttori.

Secondo il portale Page Six, l'attrice israeliana ancora non ha firmato per Wonder Woman 2, e sarà così finché non avrà certezze riguardo i nomi del reparto di produzione. La Warner Bros ha annunciato che non rinnoverà la sua collaborazione con Ratner, ma i rapporti di co-finanziamento ancora non sono stati sistemati da un punto di vista burocratico. Un portavoce della WB ha negato questa presa di posizione da parte dell'attrice, ma i numerosi interventi della Gadot contro le molestie rendono quest'ipotesi non totalmente campata in aria, visto che già qualche settimana fa si era rifiutata di consegnare un premio a Brett Ratner, prima ancora che le voci delle molestie uscissero ufficialmente.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Wonder Woman 2: Gal Gadot non sarà Diana Prince...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Catwoman, Michelle Pfeiffer svela chi vincerebbe in uno scontro con Wonder Woman
Wonder Woman vs Star Wars: Gal Gadot combatte con la spada laser! (VIDEO)