The Handmaid’s Tale: da settembre su TimVision

La piattaforma on demand di TIM trasmetterà in esclusiva per l'Italia la serie evento candidata a 13 Emmy Awards con Elisabeth Moss, in attesa dei nuovi arrivi Graves 2, Vikings 5, Mary Kills People, The Good Fight e Snatch.

Patrizio Marino

The Handmaid's Tale, la serie tv firmata da MGM Television ispirata all'omonimo romanzo di Margaret Atwood, (in italiano Il racconto dell'ancella), con Elisabeth Moss (Peggy Olson in Mad Men, vincitrice del Golden Globe per Top of the Lake), Alexis Bledel (Rory in Una mamma per amica, Sin City), Samira Wiley (Poussey in Orange Is the New Black), Ann Dowd (The Leftovers, Masters of Sex, Io & Marilyn), e Yvonne Strahovski (Dexter, Chuck), arriverà in anteprima esclusiva per l'Italia su TIMVISION a settembre, dopo aver sorpreso pubblico e critica di tutto il mondo. La serie ha ricevuto tredici nomination agli Emmy Awards 2017 tra le quali spiccano le candidature per la categoria Miglior serie drammatica, Migliore attrice protagonista in una serie drammatica per Elisabeth Moss, Migliore attrice non protagonista in una serie drammatica sia per Ann Dowd che per Samira Wiley, e Miglior attrice guest in una serie drammatica per Alexis Bledel.

In un futuro distopico non troppo lontano, gli Stati Uniti d'America sono caduti in favore della società di Gilead, uno Stato totalitario, militarizzato e misogino guidato da estremisti religiosi in cui le donne vengono trattate come oggetti di proprietà dello Stato, private di qualsiasi diritto. Le ancelle, uniche fertili fra tutte le donne rimaste sul pianeta, sono considerate utili solo per la procreazione: vivono nella residenza del Comandante, costrette in una schiavitù sessuale giustificata dalla volontà di ripopolare un mondo ormai distrutto da guerre, terrorismo ed eventi naturali devastanti, dove solo un neonato su cinque nasce sano e in forze. La serie tv, già rinnovata per una seconda stagione che arriverà in anteprima esclusiva su TIMVISION nel 2018, è incentrata sulla figura dell'ancella Difred ( proprietà di Fred, il suo Comandante). La narrazione è intervallata da continui flash-back in cui la protagonista ricorda perfettamente com'era la vita prima del regime dittatoriale, Il mio nome è Difred. Prima avevo un altro nome che adesso è proibito. Tantissime cose sono proibite ormai.

Fanno parte del cast stellare della serie tv, definita da The Hollywood Reporter la migliore novità della stagione, e anche la più importante e dal TIME come uno show che funziona e che probabilmente sarà visto e discusso per anni a venire, anche Joseph Fiennes (Shakespeare in Love, American Horror Story), Madeline Brewer (Orange Is the New Black, Black Mirror), Max Minghella e Kristen Gutoskie.

Lo showrunner è Bruce Miller (The 100), che è anche il produttore esecutivo insieme a Warren Littlefield (Fargo), Daniel Wilson, Fran Sears e Ilene Chaiken. The Handmaid's Tale è prodotta da MGM Television con distribuzione internazionale di MGM. La serie è stata lanciata negli USA ad aprile 2017 su Hulu dove ha riscontrato un successo senza precedenti.

Oltre a The Handmaid's Tale, grazie alla collaborazione sempre più stretta con i principali produttori e distributori internazionali, arriveranno prossimamente in esclusiva su TIMVSION altre premiere molto attese. In autunno sarà disponibile in esclusiva The Good Fight, l'attesissimo spin-off della pluripremiata serie tv cult The Good Wife, con Christine Baranski (già vincitrice di un Emmy, due Tony Awards e tre SAG) assoluta protagonista nei panni di Diane Lockhart. Altra novità in arrivo prossimamente su TIMVISION sarà Snatch, la serie tv ispirata all' omonimo film del 2000 di Guy Ritchie; nel cast Rupert Grint, noto al pubblico mondiale per aver interpretato Ron Weasley nella saga di Harry Potter , Ed Westwick (Chuck Bass in Gossip Girl) e Luke Pasqualinoo (Skins). Snatch è stata prodotta da Sony Pictures Television e lanciata negli USA sulla piattaforma Crackle. Tra le novità si segnala anche Mary Kills People di Entertainment One (eOne) and Cameron Pictures (già rinnovata per una seconda stagione), drama controverso e provocatorio con Richard Short (Vinyl, American Horror Story, White Collar), Jay Ryan (Beauty and the Beast, Top of the Lake) e Caroline Dhavernas (Hannibal, Off the Map) nei panni della dottoressa Mary Harris, una madre single che di notte si trasforma in un angelo della morte per aiutare i malati terminali in cerca di sollievo.

Infine, in esclusiva su TIMVISION, arriveranno la quinta stagione di Vikings, il dramma storico ormai diventato un cult e ideato da Michael Hirst (Elizabeth) incentrato sul guerriero vichingo Ragnar (Travis Fimmel), e la seconda stagione di Graves di Lionsgate Television, dramedy con Nick Nolte (tre nomination agli Oscar e vincitore di un Golden Globe) assoluto protagonista nei panni di un disastroso ex presidente USA che non conosce il politically correct. Da questa stagione si aggiunge al cast anche Juliette Lewis.

L'accordo con MGM per una serie tv del calibro di The Handmaid's Tale, capace di riscuotere un incredibile successo di pubblico e critica a livello globale, va ad aggiungersi a quelli già siglati da TIM con altri player del settore e costituisce un ulteriore tassello della strategia di TIMVISION volta al continuo arricchimento e ampliamento del catalogo per offrire agli abbonati contenuti sempre più di qualità, con il meglio del cinema, delle serie tv e con titoli in esclusiva.

The Handmaid’s Tale: da settembre su TimVision
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Emmy 2017, il nostro commento alle nomination: Westworld, Stranger Things e Feud dominano
The Handmaid's Tale: le donne in rosso nella tirannia di domani