Stranger Things 3: David Harbour commenta le teorie legate alla scena post credits

David Harbour ha commentato la scena post credits di Stranger Things 3, momento che ha alimentato le teorie e le ipotesi dei fan.

NOTIZIA di 09/07/2019

Stranger Things 3 ha, come hanno scoperto i fan, una scena post credits che potrebbe rivelare il destino di uno dei personaggi principali.
La notizia contiene spoiler sull'epilogo della stagione disponibile su Netflix dal 4 luglio, non proseguite con la lettura se non avete completato la visione!

La scena inserita sui titoli di coda di Stranger Things 3 è ambientata a Kamchatka, Russia. Un soldato viene mostrato mentre si avvicina a una cella, venendo interrotto immediatamente dal suo collega che dichiara "No, non l'americano", decidendo quindi di prelevare un altro prigioniero da dare in pasto a un Demogorgone. La frase, secondo la maggior parte dei fan, sarebbe un riferimento allo sceriffo Hopper, interpretato da David Harbour, che si è sacrificato durante l'ultima puntata per permettere a Joyce (Winona Ryder) di chiudere il varco tra le due dimensioni. Dello sceriffo non viene però mostrata la morte o il ritrovamento del corpo.

Harbour, commentando la sorte del proprio personaggio e la possibilità che sia "l'Americano", ha spiegato: "Non ne ho idea! Ovviamente è anche la mia stessa speranza, nonostanta sembri piuttosto folle. Quella macchina è stata spenta ed è esplosa mentre Hopper sembrava essere intrappolato lì sotto. Si è guardato intorno un po', ma sembrava bloccato quando la macchina è esplosa".
L'attore ha aggiunto, parlando della scena ambientata in Russia ha quindi aggiunto: "E poi si ci si sposta con la città che inizia con K o qualcosa di sinile, una città in Russia, giusto? Dove c'è un americano e un altro prigioniero. Non so, voglio dire che sembra strano. Non so se Hopper sia vivo. Ma dovremmo sempre rimanere attaccati alla speranza. Non dovremmo mai farlo in realtà, Barb è realmente morta".

La storia della serie creata dai fratelli Duffer - di cui abbiamo parlato nella nostra recensione di Stranger Things 3 - non sembra quindi essersi conclusa e i fan non possono che attendere l'annuncio del più che prevedibile rinnovo da parte di Netflix per poter poi continuare a sperare nel ritorno in scena di Hopper, personaggio però recentemente attaccato da Evan Rachel Wood che lo considera un esempio negativo per il suo comportamento.