Star Wars, Taika Waititi: "Dirigere un film della saga sarebbe un suicidio"

Taika Waititi smentisce i rumor sul suo coinvolgimento nella saga di Star Wars paragonandolo al suicidio di una carriera.

NOTIZIA di 13/02/2020

Taika Waititi mette a tacere i rumor che lo vorrebbero al timone di uno dei futuri film della saga di Star Wars paragonando l'impresa a un suicidio. Il regista neozelandese fresco di Oscar pone così un freno alle chiacchiere che circolano da mesi.

Waititi Oscar
Taika Waititi con l'Oscar per la sceneggiatura di Jojo Rabbit

Di recente Taika Waititi ha diretto uno degli episodi di The Mandalorian, serie tv Disney+ collegata all'universo di Star Wars lodata dalla critica. Nonostante ciò il regista riconosce la pericolosità di legarsi alla saga, come chiarisce in una lunga intervista a Variety in cui spiega:

"Mi piacerebbe dirigere un film di Star Wars se ci fosse una storia migliore, mettiamola così. Se ci sono discussioni in corso? Ne parlavo già coi miei amici nel 1996 di quanto fosse cool. Ecco perché li ho persi tutti".

Riguardo ai rumor recenti circolati sui media sul suo possibile coinvolgimento, Waititi specifica:

"Credo che la gente mi veda parlare con coloro che hanno lavorato a Star Wars, e credono che stiamo parlando di lavoro. Mi piacerebbe molto che fosse vero. Farei un film di Star Wars se fosse la cosa giusta, farei qualsiasi film se avesse senso e non fosse il suicidio della mia carriera".

Taika Waititi si lamenta di Apple e della tastiera del MacBook: "Mi fa venire voglia di tornare al PC"

Al momento Taika Waititi è impegnato nello sviluppo del quarto capitolo della saga di Thor, Thor: Love and Thunder, progetto Marvrl che ritarderà ulteriormente il suo coinvolgimento nel remake live action di Akira. Nel frattempo Taika Waititi festeggia l'Oscar alla sceneggiatura non originale conquistato con Jojo Rabbit.