Pokémon e Yu-Gi-Oh!: a Tokyo un uomo si cala giù da un edificio per rubare carte collezionabili

Non è Lupin il ladro che ha tentato di irrompere in un edificio calandosi dal tetto per rubare le carte da gioco Pokémon e Yu-Gi-Oh! in quel di Tokyo, ma la creatività non gli è certo mancata.

NOTIZIA di 30/03/2021

Il miglior modo per entrare in possesso di rare carte collezionabili di Pokémon e Yu-Gi-Oh!? Non certo calarsi giù da un edificio, e svaligiare il negozio dopo aver fatto irruzione frantumando la vetrina. Eppure è esattamente ciò che è successo a Tokyo qualche giorno fa.

Nel distretto di Ikebukuro, alle 5 del mattino dello scorso 23 marzo, Kensuke Nakanishi ha deciso di mettere a frutto le sue abilità atletiche e ciò che ha imparato grazie alle sue attività extra-curriculari a scuola per combinare un guaio... Un grosso guaio, per citare Jessie e James.

Come riportato da SoraNews24, infatti, l'uomo 28enne è arrivato fin sul tetto di un edificio nei pressi della stazione, ha legato saldamente una corda a una ringhiera (e una intorno alla sua vita) e si è calato giù per il palazzo (percorrendo una lunghezza di 5 metri), irrompendo al suo interno da una vetrina al sesto piano dell'edificio.

Il suo obiettivo? Un'ottantina di carte da gioco rare collezionabili appartenenti ai celebri franchise nipponici tra cui anche Pokémon e Yu-Gi-Oh, per un valore complessivo di quasi un milione di yen (10.000 dollari), oltre a 260.000 yen in contanti, ovvero tutti soldi che sarebbero dovuti servire per pagare i propri debiti.

Tuttavia, il colpo non è andato a buon fine, perché dopo alcuni giorni l'uomo è stato arrestato dalla polizia grazie a delle telecamere di sicurezza piazzate all'esterno del palazzo. Agli investigatori, Nakanishi avrebbe detto: "Ero nel club di arrampicata al liceo, perciò non ho avuto alcuna paura nel tentare la scalata".