Michelle Yeoh: "Jackie Chan pensava che le donne dovessero stare in cucina... finché non l'ho preso a calci"

Michelle Yeoh commenta scherzosamente il maschilismo del collega Jackie Chan affermando di averlo rimesso a posto con la sua abilità nei combattimenti.

NOTIZIA di 03/09/2021

La star di Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli, Michelle Yeoh, ha svelato di aver rimesso al proprio posto il maschilista Jackie Chan a suon di calci nel sedere.

Shang Chi E La Leggenda Dei Dieci Anelli Michelle Yeoh
Shang-Chi e la leggenda dei Dieci Anelli: Michelle Yeoh in una scena

Qui trovate la nostra recensione di Shang-Chi e La Leggenda dei Dieci Anelli, al cinema dal 1 settembre. Nel cinecomic Marvel, Michelle Yeoh interpreta Ying Nan, una benefica guardiana che vive al di là di una foresta incantata di bambù definita "meravigliosa dea del kung fu" dalla collega Awkwafina.

Mai definizione fu più azzeccata, anche se Yeoh se l'è dovuta sudare guadagnandosi il rispetto degli stuntmen machi che frequentavano la palestra di Hong Kong dove si allenava nei primi anni '80. Per loro, questa vincitrice del concorso di Miss Malaysia era solo una ragazza alta un metro e ottanta e magrissima:

"Hanno letteralmente incrociato le braccia, si sono fermati e mi hanno guardato. 'Questa piccola cosa vuole imparare a combattere?' Ma li ho seguiti come un ombra. Ero in quella palestra dalle 8.30 fino al tramonto tutti i giorni".

Le acrobazie apprese fanno ancora parte del suo repertorio. L'attrice 59enne sfoggia le sue abilità nel combattimento sia in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli che in Gunpowder Milkshake, in cui interpreta un membro di un trio di assassini veterani. Cosa è cambiato? "Quando abbiamo iniziato a Hong Kong, non avevamo l'aiuto della CGI. Facevi quello che sapevi e dovevi fare".

Avatar 3: un'affettuosa foto di James Cameron e Michelle Yeoh in un momento di pausa

Ciò include l'incredibile sequenza in Supercop, il suo film del 1992 con Jackie Chan in cui esegue un salto in motocicletta su un treno in movimento. _"Mi sentivo invincibile", confessa in un intervista al Guardian in cui svela il lato maschilista del popolare collega:

"Una volta Jackie Chan mi ha chiesto di smettere di interpretare quelle folli acrobazi. Gli ho risposto 'Hai un bel coraggio a chiedermelo proprio tu di smettere! Le fai di continuo' Ha risposto, 'Questo perché quando ne fai una, devo fare di meglio.' Sentiva addosso troppa pressione, poverino! Pensava che le donne appartenessero alla cucina piuttosto che ai film d'azione finché non l'ho preso a calci nel sedere."