In sala: le uscite del 4 novembre

Un week end decisamente vario, per quanto riguarda le proposte cinematografiche in uscita nelle nostre sale.

NOTIZIA di 03/11/2005

Un week end decisamente vario, per quanto riguarda le proposte cinematografiche in uscita nelle nostre sale: si parte con il cult Napoleon Dynamite, diretto da Jared Hess ed interpretato da Jon Heder. Il film, campione d'incassi negli States, racconta la storia di Napoleon Dynamite: capelli rossi e ricciuti, stivaletti spaziali, pantaloni sbracati ed una stupida palla appesa a una corda; ma non fidatevi delle apparenze, perchè questo ragazzo goffo e sfigato, in qualche modo, riuscirà a rivoluzionare la sua scuola ed a realizzare i sogni più folli dei suoi compagni.
Meno sfigato ma sicuramente più sfortunato è il povero Orlando Bloom in Elizabethtown di Cameron Crowe, che arriva nelle nostre sale questo fine settimana. Nel film, interpretato anche da Kirsten Dunst e Jessica Biel, Orlando è Drew Baylor, che dopo aver causato, con la sua ultima invenzione, una perdita di svariati milioni di dollari al calzaturificio per il quale lavora, viene licenziato in tronco e lasciato dalla sua ragazza nello stesso giorno. Come se non bastasse, riceve anche una telefonata che gli annuncia la morte di suo padre, e quindi deve tornare nel paesino del Kentucky in cui è nato, per svolgere le ultime volontà di suo padre. Sull'aereo che lo porta a casa però, Drew conosce Claire, una hostess di cui si innamora perdutamente.

Ma non sempre in aereo le cose vanno per il verso giusto: in Flightplan - Mistero in volo, di Robert Schwentke, Jodie Foster è Kyle, una donna ancora sconvolta per la perdita di suo marito, che è in volo su un aereo assieme a sua figlia. Dopo essersi assopita per qualche minuto, Kyle non trova più la sua bambina accanto a se', e nonostante le ricerche disperate, la piccola sembra davvero svanita nel nulla. Il personale a bordo e i passeggeri, inoltre sostengono di non averla mai notata, ed addirittura il suo nome non risulta nella lista dei passeggeri saliti sul velivolo. Oltre che dalla Foster, il film di Schwentke è interpretato anche da Peter Sarsgaard e Sean Bean.

Dopo tanti film ambientati su un aereo - Flightplan non è l'unico thriller ad alta quota uscito finora - approda nelle nostre sale un film ambientato su una barca. Dopo essere stato presentato all'ultimo Festival de Cannes, esce l'ultimo film di Kim Ki-Duk, L'arco: la storia di un uomo anziano che vive su una barca, in mezzo al mare, con una sedicenne che egli ha portato via con se quando aveva solo dieci anni. L'uomo è innamorato della ragazza e vorrebbe sposarla il giorno del suo diciottesimo compleanno, ma un giorno lei si innamora di un suo coetaneo.
La nostra panoramica dei film in uscita si conclude con Vai e vivrai di Radu Mihaileanu, ambientato nel 1984, quando migliaia di africani, costretti dalla carestia, furono costretti ad abbandonare i loro rispettivi paesi per radunarsi in alcuni campi profughi del Sudan. Grazie ad un'iniziativa intrapresa dagli USA e da Israele, migliaia di ebrei etiopi furono portati in Israele. Il piccolo Schlomo viene spinto da sua mamma a dichiararsi ebreo, nonostante sia cattolico, per potersi salvare dalla carestia. Il bambino arriva in Israele e, dichiarato orfano, viene adottato da una famiglia francese che vive a Tel Aviv. Ma Schlomo cresce con la paura che qualcuno scopra che egli non è né ebreo, né orfano.