Cannes 2019: Almodóvar, Refn e Guadagnino presentano i loro nuovi lavori sulla Croisette

Al Festival di Cannes 2019 arrivano i registi Pedro Almodóvar, Nicolas Winding Refn e Luca Guadagnino per proporre i loro nuovi lavori dietro la macchina da presa.

NOTIZIA di 17/05/2019

Cannes 2019 entra nel vivo con una giornata ricca di star e titoli molto attesi, dal ritorno di Pedro Almodóvar alla regia al debutto di Nicolas Winding Refn nel mondo delle serie tv, senza dimenticare Luca Guadagnino che presenta alla Quinzaine des Réalisateurs il suo nuovo cortometraggio.
La giornata propone inoltre il nuovo film di Takashi Miike e il ritorno alla regia di Bertrand Bonello dopo il successo ottenuto con Nocturama.

Dolor Y Gloria, presentato in concorso in questa edizione del Festival di Cannes, rappresenta la nuova collaborazione tra Pedro Almodóvar e le star Antonio Banderas e Penelope Cruz. Al centro della trama c'è Salvador Mallo, un regista alle prese con il declino fisico e una serie di esperienze e incontri. Il film ripercorre la sua infanzia negli anni Sessanta quando la sua famiglia si è trasferita per andare in cerca di un futuro migliore, i primi amori e desideri, il dolore della fine di un rapporto e il modo in cui il cinema gli ha prima cambiato la vita e lo ha poi gettato nella disperazione.

In corsa per la Palma d'oro e gli altri premi assegnati dalla giuria c'è anche Little Joe, il film scritto e diretto da Jessica Hausner in cui si racconta la storia di Alice, una madre single, che inventa una nuova pianta in grado di rendere felice il proprio proprietario se accudita con cura. Nonostante le regole della propria azienda, la donna porta con sé una delle sue creazioni per regalarla al figlio Joe, scoprendo però che potrebbe non essere così innocua come pensavano. Nel cast Emily Beecham, Ben Whishaw e Kit Connor.

Fuori concorso si assisterà invece alla proiezione dei primi episodi di Too Old To Die Young, la serie Amazon ideata da Nicolas Winding Refn. Il progetto racconta la storia del detective Martin Jones che conduce una doppia vita: il detective è infatti anche un killer su commissione. Il giovane entra però in una crisi esistenziale che lo trascina nel tunnel della violenza e degli omicidi, ritrovandosi coinvolto anche con due fratelli che venerano Satana e hanno una propria concezione del ben e del male. Il protagonista è l'attore Miles Teller e nel cast ci sono anche Jena Malone, William Baldwin, John Hawkes, Nell Tiger Free e Bab Olusanmokun.

La Quinzaine des Réalisateurs vede protagonista l'Italia grazie a Luca Guadagnino che propone il suo nuovo progetto The Staggering Girl, in cui si uniscono il mondo del cinema e della moda attraverso il racconto di un rapporto tra due donne che si sviluppa tra Roma e New York. Nel cast del progetto ci sono Alba Rohrwacher, Julianne Moore, Kyle MacLachlan e Mia Goth.

La selezione propone poi Hatsukoi del giapponese Takashi Miike che trasporta gli spettatori in una notte trascorsa nella città di Tokyo dal pugile Leo che incontra il suo primo amore Monica, coinvolta nel mondo degli spacciatori di droga. I due vengono inseguiti così da un poliziotto corrotto, uno yakuza, la sua nemesi e un'assassina inviata dalla Triade Cinese.

Il regista Bertrand Bonello propone infine Zombi Child, storia che inizia a Haiti nel 1962 e si sviluppa poi cinquantacinque anni dopo a Parigi, quando una ragazza haitiana confessa un vecchio segreto di famiglia senza poter immaginare che uno dei suoi compagni di studio potrebbe convincersi, tramite quel racconto, a compiere qualcosa di innimaginabile.

Cannes 2019: i nostri 20 film più attesi