Army of the Dead, Zack Snyder: “Stavolta non dovrete vedere la versione “bastarda” del film”

Zack Snyder parla del suo nuovo film Army of the Dead e dell'unico montaggio del film, grazie al gratificante rapporto professionale con Netflix.

NOTIZIA di 13/04/2021

Sembra essersi voluto togliere qualche sassolino dalla scarpa, il regista Zack Snyder che, nel corso di un Q&A virtuale per presentare il trailer ufficiale di Army of the Dead, il nuovo film targato Netflix, ha elogiato la piattaforma streaming ringraziandoli per l'assoluta libertà creativa.

Un netto cambio di direzione che lo stesso regista definisce "gratificante" rispetto ai problemi sul set e alle difficoltà avute con la Warner Bros. durante la lavorazione di Justice League.

Army Of The Dead Dave Bautista
Army of the Dead: Dave Bautista e Ella Purnell in una scena

In occasione del lancio del trailer di Army of the Dead, rispondendo a una domanda di un fan che chiedeva se in futuro sarebbero usciti nuovi montaggi e nuove versioni del film, Snyder è sembrato deciso in merito: "Questo è il film, non ci sono altri montaggi o altre versioni. Non ho dovuto combattere contro Netflix, anzi è stato tutto il contrario (rispetto all'esperienza passata, ndr). Quella che vedrete è la Director's Cut del film e stavolta la potete vedere subito. Non dovrete vedere la versione "bastarda", perché avrete già visto quella figa."

Una dichiarazione che sottolinea e spiega l'intero progetto Army of the Dead, di cui è già in lavorazione una serie animata e un film prequel: "Lavorare con Netflix è stato stupefacente. Ho trovato solo supporto e collaborazione e credo sia stata una delle esperienze più gratificanti della mia carriera. Forse la più gratificante in assoluto. Una vera gioia. È stato davvero divertente". Un divertimento che si percepisce vedendo le prime immagini del trailer ufficiale.

Army of the Dead sarà disponibile su Netflix a partire dal 21 maggio prossimo. Il cast del film di Zack Snyder include anche i nomi di Ella Purnell, Omari Hardwick, Theo Rossi, Ana De La Reguera, Huma Qureshi, Rich Cetrone, Raul Castillo, Garret Dillahunt e Nora Arnezeder.