Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Armie Hammer: dopo lo scandalo sessuale verrà cancellato dai film in uscita?

Che ne sarà della presenza di Armie Hammer nel thriller Crisis e soprattutto nell'atteso remake di Assassinio sul Nilo?

NOTIZIA di 22/02/2021

Page Six torna a riflettere sul futuro della carriera di Armie Hammer dopo lo scandalo sessuale che ha travolto l'attore, accusato di cannibalismo e perversioni in seguito a controversi messaggi privati diffusi da una sua ex.

Una Giusta Causa 4
Una giusta causa: una scena con Armie Hammer

Una serie di scioccanti messaggi privati in cui Armie Hammer rivelerebbe le sue fantasie sessuali estreme e violente a una sua ex conquista avrebbero messo a repentaglio la carriera dell'attore. Dopo che i messaggi sono diventati di dominio pubblico, Hammer è stato sostituito dalla commedia romantica Shotgun Wedding, che avrebbe dovuto interpretare a fianco di Jennifer Lopez, e dalla serie The Offer.

Lo scandalo che ha travolto Armie Hammer potrebbe avere ripercussioni sull'uscita del suo nuovo film, Crisis, che vede nel cast anche Gary Oldman ed Evangeline Lilly ed è in uscita negli USA il 5 marzo. Nicholas Jarecki, il regista di Crisis, non ha le disponibilità economiche per fare ciò che è stato fatto con Kevin Spacey per Tutti i soldi del mondo, dove il divo è stato sostituito da Christopher Plummer nei completi reshoots del suo ruolo. Jarecki si augura semplicemente che l'emergenza sanitaria aiuti a far passare inosservata la presenza di Armie Hammer nel cast di Crisis.

"Ci vorrebbero troppi mesi per girare da capo il ruolo di Armie Hammer" avrebbe dichiarato un executive vicino alla produzione a Page Six. "Non vogliono spendere quei soldi per ingaggiare un altro attore, ritardare l'uscita del film e rifare tutto da capo. Questo film non ha quel tipo di budget. Servirebbero almeno due o tre mesi."

Se Hammer troneggia, dunque, nel poster e nel trailer a fianco dei colleghi, questi cercano di far passare inosservata la sua presenza. Evangeline Lilly ha pubblicato il poster di Crisi su Instagram scrivendo: "Sono orgogliosa di far parte di questo thriller che affronta la questione dei profitti che derivano dalla dipendenza dalla droga (e sono orgogliosa di essere in questo poster con #garyoldman)."

L'omissione di Armie Hammer è palese.

Armie Hammer: la reazione dell'ex moglie all'annuncio della love story cannibale diretta da Luca Guadagnino

Improbabile anche l'ipotesi di cancellare Armie Hammer da Assassinio sul Nilo, giallo diretto da Kenneth Brannagh e basato sul romanzo di Agatha Christie. Il film, originariamente in uscita nel 2020, ha subito uno slittamento a causa dell'emergenza sanitaria. Secondo un insider di Page Six "sarebbe difficile tagliare la parte di Armie dal momento che lui è il protagonista romantico che da il là al plot in cui alcune donne se lo contendono. Armie è un affascinante serpente a sonagli nel film. Non sono sicuro che lo scandalo nuocerà alla pellicola."