Diego Maradona, la recensione: Ascesa e crollo di un artista del calcio

La recensione di Diego Maradona, documentario di Asif Kapadia che si concentra soprattutto per periodo napoletano del Pibe de oro.

RECENSIONE di 24/05/2019
Diego Maradona
Diego Maradona: il leggendario calciatore in una scena del documentario

La storia di Diego Maradona è di per sé un grande film, colmo di drammatica epica e la parabola tipica delle grandi storie, dall'ascesa al livello di un semidio al crollo successivo. Una storia di cui ci accingiamo a parlare in questa recensione di Diego Maradona e che il regista Asif Kapadia racconta nel suo documentario presentato fuori concorso a Cannes 2019, che, come accadeva per due dei suoi lavori precedenti Serra e Amy, in modo semplice, diretto ed efficace ha come titolo il nome stesso di quello che si può considerare il più grande calciatore di tutti i tempi.

I sette anni a Napoli nel documentario di Kapadia

Dopo dei titoli di testa focalizzati sulla disastrosa esperienza a Barcellona di Maradona, il film di Kapadia concentra la sua attenzione sul periodo napoletano del Pibe de oro, a cominciare da quel 5 luglio 1984 che vide la sua presentazione allo stadio San Paolo, acclamato dalla gente come un salvatore. Kapadia è puntuale nel seguire l'avventura partenopea del calciatore, dalle difficoltà della prima stagione all'affermazione successiva e la scalata della squadra verso il suo primo scudetto, al quale sarebbe seguita una Coppa Italia, un altro titolo italiano e una Coppa Uefa. Un totale di sette campionati in maglia azzurra che coincidono con l'ascesa e il declino del mito, con quell'amaro finale segnato dal mondiale di Italia '90 e la successiva stagione non conclusa per la squalifica subita per uso di sostanze proibite.

Diego Maradona
Diego Maradona: una scena del documentario

Napoli e il destino di Maradona

Sia dal punto di vista professionale che personale, Napoli accompagna la parabola di Diego Armando Maradona. Il successo della squadra con Maradona tra le sua fila è unico e, probabilmente, impossibile da replicare, e per questo Maradona si ammanta di un mito che va oltre il suo essere uno sportivo, diventando, agli occhi dei Napoletani, un salvatore, un rivoluzionario capace di guidare il popolo verso la vittoria contro i poteri forti, a tratti un semidio. Una vetta dalla quale è facile cadere, perché Napoli ha inquinato anche il lato personale di Maradona: Asif Kapadia ci mostra le relazioni sentimentali dell'uomo, il figlio avuto da Cristiana Sinagra e solo molto dopo riconosciuto, insiste, soprattutto, sul suo rapporto con alcuni esponenti della Camorra. Luci e ombre che convivono nella stessa problematica persona.

Diego Maradona 2
Diego Maradona: un primo piano di Diego Maradona nel documentario

Diego e Maradona

Diego Maradona 1
Diego Maradona: Diego Maradona in una scena del documentario

Interessante, infatti, un punto essenziale su cui si sofferma il lavoro di Asif Kapadia: la dicotomia tra Diego e Maradona, evidenziata dai due colori diversi con cui le due parole sono scritte nel titolo del documentario. L'uomo e la figura pubblica, due entità che hanno lottato per trovare il proprio spazio e gestire la fama e visibilità eccessiva, il ragazzo cresciuto troppo in fretta e trovatosi a mantenere l'intera numerosa e disagiata famiglia. Il lavoro del regista è ben costruito nel tratteggiare la figura di Diego Maradona e la parabola vissuta in quegli anni, usando tante immagini d'epoca ben note a tutti (ed è questo l'unico vero difetto del film per chi ha seguito quegli anni: c'è tanto che sa di già visto per gli appassionati), ma anche alcune chicche meno note al grande pubblico, oltre a qualche intervista tenuta in voice over per accompagnare le immagini.

Il risultato finale è un ottimo spaccato di quel che è stato un artista, un rivoluzionario e un eroe per un popolo, più che uno sportivo nel senso classico del termine. Un uomo che resterà per sempre nei cuori di una città intera e che mai potrà essere dimenticato, con tutti i suoi umani difetti.

Diego Maradona 3
Diego Maradona: Diego Armando Maradona in una scena

Conclusioni

In conclusione di questa recensione di Diego Maradona, lodiamo la costruzione del documentario di Kapadia e la sua capacità di tratteggiare il periodo napoletano del calciatore, dall’arrivo all’ascesa al rango di quasi divinità, fino al successivo crollo, usando in modo accorto il materiale d’archivio a sua disposizione, che però non stupirà chi conosce e ha seguito con passione quel periodo del calcio italiano e mondiale.

Movieplayer.it

4.0/5

Voto medio

4.1/5

Perché ci piace

  • L’accorta ricostruzione della parabola di Maradona a Napoli, dall’ascesa al crollo.
  • L’intrigante separazione tra Diego e Maradona, tra privato e pubblico del personaggio.
  • La scelta del materiale d’archivio usato...

Cosa non va

  • ... che è però noto e poco sorprendente per chi ha seguito l’epoca da appassionato.