A casa tutti bene

2018, Commedia

Gabriele Muccino su A casa tutti bene: "Gli uomini sono meno complessi delle donne"

Intervista video a Gabriele Muccino, che torna al cinema con A casa tutti bene, film corale su una riunione di famiglia in cui succede di tutto, Stefania Sandrelli ed Elena Cucci. In sala dal 14 febbraio.

A casa tutti bene: la prima foto del cast

Un'isola, una tempesta che incombe, una famiglia che si ritrova per festeggiare le nozze d'oro dei patriarchi: a due anni di distanza da L'estate addosso, Gabriele Muccino torna a girare in Italia, realizzando un film, A casa tutti bene, nelle sale dal 14 febbraio, in cui è difficile non riconoscere elementi autobiografici.

Leggi anche: A casa tutti bene: Tempeste familiari

Alba (Stefania Sandrelli) e Pietro (Ivano Marescotti) hanno tre figli, Carlo (Pierfrancesco Favino), Sara (Sabrina Impacciatore) e Paolo (Stefano Accorsi), i primi due impegnati nel ristorante di famiglia, l'ultimo sempre lontano, che ha lasciato la vita concreta nell'impresa dei genitori per seguire le sue ambizioni di scrittore. Tutti loro hanno situazioni sentimentali difficili, con mogli, ed ex mogli, che ormai non amano più o con cui non riescono a convivere, figlie con cui trascorrono sempre meno tempo e mariti che in apparenza sono perfetti ma non vedono l'ora di raggiungere le proprie amanti. Alla grande festa arrivano tutti: cugini, zii e vecchi dissapori mai sotterrati. Inevitabile lo scontro e la tragedia greca: quello che doveva essere un momento felice, diventa il palcoscenico su cui sfogare anni di rabbia repressa.

Leggi anche: A casa tutti bene, Muccino: "La famiglia? Il big bang delle relazioni umane"

A casa tutti bene: Pierfrancesco Favino, Stefano Accorsi, Sabrina Impacciatore e Gabriele Muccino sul set del film

Dopo la parentesi americana, Muccino torna al cinema che gli è più congeniale, quello fatto di storie corali incentrare su dinamiche di coppia e familiari, con tutti i suoi temi cardine, dal tradimento al desiderio di fuga, passando per le litigate urlate a frequenze altissime e personaggi perennemente affannati o in corsa. Nel bene e nel male, A casa tutti bene è un film mucciniano al cento per cento. Abbiamo incontrato il regista a Roma, insieme alle attrici Stefania Sandrelli ed Elena Cucci, che interpreta Isabella, madre di una bambina con una cotta mai assopita per il cugino Paolo.

Leggi anche: Stefania Sandrelli: "Noi attrici pagate meno dei colleghi maschi? È umiliante"

Un film che parla di donne

A casa tutti bene: Stefano Accorsi ed Elena Cucci in una scena del film

Per il regista romano, A casa tutti bene è un film che parla sopratutto delle donne: "Gli uomini sono meno complessi delle donne" ci ha detto, proseguendo: "Le donne sono più sofisticate e hanno sempre tessuto le fila del villaggio: gli uomini andavano a cacciare, avevano un compito molto semplice, le donne invece parlavano, discutevano e tramavano. Quindi sono geneticamente e ancestralmente molto più complesse degli uomini".

Leggi anche:

Gabriele Muccino: "Raramente ho imparato qualcosa dai critici"

La nostra intervista a Gabriele Muccino, Stefania Sandrelli ed Elena Cucci

Gabriele Muccino su A casa tutti bene: "Gli...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

A casa tutti bene: Tempeste familiari
A casa tutti bene, Muccino: “La famiglia? Il big bang delle relazioni umane”