Filmografia

Filmografia di Thelma Barlow


Doctor Who


2005 – Fantascienza, Drammatico, Avventura, Fantastico
2007 – Recitazione (Lady Thaw) – 1 episodio
4.2 4.2

Riprendono le avventure del Signore del Tempo più amato e longevo del piccolo schermo: il Dottore è di nuovo tra noi, rigenerato e pronto a viaggiare nel tempo e nello spazio con i suoi nuovi compagni di avventure, Rose, Mickey, Martha, Donna, e altri ancora con cui vivrà nuove, strabilianti avventure, combattendo nemici vecchi e nuovi, tra cui i temibili Daleks, i Cybermen e perfino l'antica nemesi del Dottore: il Maestro.

Florence


2016 – Commedia, Drammatico
Recitazione (Mrs Oscar Garmunder)
3.1 3.1

Florence Foster Jenkins, facoltosa ereditiera di New York, sogna di diventare una cantante lirica nonostante sia terribilmente stonata. Per quanto il marito si impegni con tutte le proprie forze per proteggerla dalla verità, le cose si fanno molto complicate quando Florence decide di esibirsi pubblicamente nella prestigiosa Carnegie Hall.

Is Anybody There?


2008 – Drammatico
Recitazione (Ena)
0.0

I genitori del piccolo Edward hanno trasformato la loro residenza nella campagna inglese in una casa di riposo. Mentre la madre lotta per far funzionare gli investimenti familiari e il padre deve confrontarsi con le conseguenze dell'inevitabile crisi di mezza età, Edward cresce con l'ossessione dei fantasmi e delle vite nell'adilà dei residenti della casa di riposo deceduti. L'infanzia di Edward è molto solitaria fino al giorno in cui il bambino fa la conoscenza di Clarence, nuovo arrivo nella struttura residenziale, un mago in pensione vedovo da poco che rifiuta di cedere il passo alla vecchiaia.

Lady Henderson presenta


2005 – Commedia, Drammatico
Recitazione
3.0 3.0

Ispirato alla vera storia del Windmill Theatre, della sua proprietaria Laura Henderson e del suo manager Vivian Van Damm, che passarono alla storia per avere mostrato nudi femminili al pubblico inglese durante la guerra, quando una simile iniziativa poteva ancora creare scandalo. Furono in seguito ricordati per avere regalato momenti di distrazione alla città di Londra, in un periodo in cui il morale della popolazione era provato dai ripetuti bombardamenti.