Filmografia

Filmografia di Lubomir Bakchev


Les derniers parisiens


2016 – Drammatico
Fotografia

Due fratelli di origini magrebine, uno dei quali ha appena finito di scontare il suo debito con la giustizia, si contendono un night club situato vicino al celebre Moulin Rouge.

2 giorni a New York


2012 – Commedia, Drammatico
Fotografia
2.6 2.6

Dopo aver chiuso la sua relazione con Jack, Marion vive a New York con il loro bambino. Ma quando la sua famiglia decide di farle visita, la donna non immagina quanto le differenze culturali tra il suo nuovo fidanzato, Mingus, e il suo eccentrico papà siano destinate a 'movimentare' la visita. E come se non bastasse, sua sorella Rose ha deciso di portarsi anche il suo ex-ragazzo, e gli impegni per un'imminente mostra fotografica si fanno particolarmente pressanti...

Quando meno te lo aspetti


2013 – Commedia
Fotografia
3.0 3.0

A 24 anni Laura aspetta ancora il suo principe azzurro. Così, quando a una festa appare Sandro, che corrisponde esattamente all'uomo dei suoi sogni, Laura pensa di aver trovato quello giusto. Ma poi incontra Maxime e inizia a chiedersi se non ci siano principi migliori di altri. Anche Sandro ha i suoi problemi: il padre Pierre, al funerale del nonno, si è scontrato con Madame Irma, che gli ha ricordato la data di morte che gli aveva già predetto tempo prima, e ora non è più capace di far progetti che coinvolgano anche la nuova compagna Eleonore o il ...

Le Skylab


2011 – Commedia
Fotografia
3.0 3.0

Commedia che abbraccia la storia di tre generazioni di una famiglia, il cui titolo fa riferimento alla stazione spaziale della NASA che fece ritorno con un atterraggio imprevisto sulla Terra nel 1979.

Venere nera


2010 – Drammatico, Storico
Fotografia
3.6 3.6

Parigi, 1817, Accademia Reale di Medicina. Di fronte al calco del corpo di Saartjie Baartman anche l'anatomista Georges Cuvier sembra sconvolto mentre un parterre di distinti colleghi applaude la dimostrazione. Sette anni prima, Saartjie lasciava l'Africa del Sud con il suo padrone, Caezar, per andare ad offrire il suo corpo in pasto al pubblico londinese delle fiere e degli zoo umani. Donna libera e schiava al tempo stesso, la "Venere ottentotta" era l'icona dei bassifondi, promessa al miraggio di un'ascesa dorata...