Filmografia

Filmografia di Emilio Bolles


Caldo soffocante


1991 – Drammatico
Produzione (Produttore)
0.0

Una giovane francese che vive a Roma per lavoro, decide di intraprendere una rischiosa indagine, addentrandosi nelle zone meno turistiche e più inquietanti della città, in cerca di una sconosciuta di cui ha casualmente trovato il passaporto in una borsa...

Separati in casa


1986 – Commedia
Produzione (Produttore)
2.0 2.0

Per Riccardo e Carolina - sposati da circa vent'anni - le cose non sono più le stesse: lei è 'innamorata' del figlio e lo vizia ancora come un bambino, lui invece ha le sue esigenze in fatto di cibo, e non riesce più ad andare d'accordo con la moglie, che trova estremamente petulante. Il figlio di Riccardo e Carolina, vorrebbe che le cose si aggiustassero, anche perchè vuole bene ad entrambi, ma purtroppo i suoi genitori hanno già provveduto a chiamare gli avvocati. L'agguerritissima avvocatessa di Carolina propone una 'separazione in casa', considerata la crisi degli alloggi e le ...

Il mistero di Bellavista


1985 – Commedia
Produzione (Produttore)
2.5 2.5

Due amici, un portiere ed uno spazzino - incuriositi dal passaggio della cometa di Halley - chiedono al professor Bellavista il permesso di scrutare il cielo con il suo telescopio, ma invece di osservare la stella, credono di aver visto un omicidio nell'appartamento di fronte. Giunti sul luogo del misfatto però, non trovano cadaveri, ma manichini ed un piatto di maccheroni al ragù. Non potendo sporgere denuncia, ed incuriositi da quanto accaduto, i due amici decidono comunque di investigare per conto proprio...

Occhio nero, occhio biondo e occhio felino


1983
Produzione (Produttore)
5.0 5.0

La piccola Maria vive in un ambiente opprimente, tra la scuola, gestita dalle suore, che in casa, dove le viene rinfacciato continuamente che la causa di tutti i suoi mali è la disubbidienza. La nonna la definisce con disprezzo una "libera pensatrice", riuscendo ad esserre persino più dura di sua madrwe che invece le rimprovere i suoi "atti impuri" e giochi indecenti. Per questo la bambina si rifugia in un mondo di fiaba tutto suo, evocato da una filastrocca.