Winnie The Pooh diventa horror: in arrivo lo slasher Blood and Honey

Svelate le prime immagini di Winnie The Pooh: Blood and Honey, horror slasher che vedrà protagonista il celebre orsetto Disney qui in versione decisamente inedita.

NOTIZIA di 27/05/2022

Il personaggio di Winnie the Pooh è libero dai diritti dal 1 gennaio 2022. C'è chi ne ha subito approfittato trasformando la storia per bambini di A.A. Milne in un film horror slasher di produzione inglese intitolato Winnie The Pooh: Blood and Honey.

Le riprese di Winnie The Pooh: Blood and Honey si sono concluse poche settimane fa e le prime foto sono ttrapelate in rete via social media, offrendo un primo sguardo a una versione della storia drasticamente diversa dalle precedenti in cui Pooh e Piglet, furiosi per essere stati abbandonati da Christopher Robin, danno la caccia a un gruppo di persone.

In un'intervista con Variety, il regista Rhys Waterfield ha affermato che la risposta alle foto dello slasher diffuse in rete è stata "assolutamente folle":

"A causa della reazione dei media, inizieremo semplicemente ad accelerare il montaggio e a farlo passare attraverso la post produzione il più velocemente possibile. ma vogliamo anche assicurarci che sia buono. Sarà una priorità assoluta".

Secondo Waterfield, che ha anche scritto e co-prodotto il film, Winnie the Pooh: Blood and Honey vedrà Pooh e Piglet nel ruolo dei due "cattivi principali... che vanno su tutte le furie" dopo essere stati abbandonati da Christopher Robin, che frequenta il college. "Christopher Robin è stato allontanato da loro e non gli è stato dato da mangiare, ciò ha reso la vita di Pooh e Piglet piuttosto difficile. Dal momento che hanno dovuto badare a se stessi così tanto, sono essenzialmente diventati selvaggi. Quindi sono tornati alle loro radici animali. Non sono più addomesticati: sono un orso e un maiale feroci che vogliono andare in giro a caccia di prede".

Il film horror è stato girato in 10 giorni in Inghilterra, non lontano da Ashdown Forest, fonte di ispirazione per l'immaginario Bosco dei 100 Acri di Milne in cui sono ambientate le storie di Winnie the Pooh. Sebbene Waterfield abbia rifiutato di rivelare il budget per il film slasher, ha detto che il pubblico "non si deve aspettare una produzione di livello hollywoodiano". Jagged Edge Productions, che Waterfield gestisce con il co-produttore Scott Jeffrey, ha realizzato il film e ITN Studios ha già firmato per distribuirlo.

Date le premessa, la sfida più grande, come ha detto Waterfield, è stata bilanciare il confine tra horror e commedia: "Quando provi a fare un film come questo, ed è un concetto davvero stravagante, è molto facile seguire una strada in cui nulla fa paura ed è davvero ridicolo e davvero stupido. Ma noi volevamo creare un equilibrio tra horror e commedia".

Johnny Depp ride mentre il dirigente della Disney risponde alla domanda su "un milione di alpaca"

L'unica preoccupazione, soprattutto con tutta la pubblicità ricevuta, è la possibile reazione di Disney a Winnie the Pooh: Blood and Honey. Sebbene le prime storie di Milne siano ora fuori copyright, la Disney conserva l'uso esclusivo delle loro interpretazioni di Winnie the Pooh e dei suoi amici. "Abbiamo cercato di essere estremamente attenti", ha detto Waterfield. "Sapevamo che c'era questa linea di confine e sapevamo qual era il loro copyright e cosa hanno fatto. Quindi abbiamo fatto tutto il possibile per assicurarci che il film fosse basato solo sulla versione del 1926".

Ecco perché il personaggio dello slasher non indossa più la celebre t-shirt rossa, bensì un abito da boscaiolo e Piglet è vestito di nero. È anche il motivo per cui altri personaggi ancora protetti da copyright, come Tigro, non appariranno, anche se c'è una scena con la lapide di Eeyore, il miserabile asino che è stato mangiato da Pooh e Piglet affamati.

"Nessuno lo scambierà per il personaggio Disney" gaarantisce Waterfield. "Quando vedi il poster del film e vedi i trailer e le immagini tutto il resto, non c'è modo che qualcuno possa pensare che questa sia una versione per bambini".