Val Kilmer: "Girare Heat? Un'esperienza inestimabile"

L'attore ha rivelato molte curiosità sulla sua carriera e sul lavoro sul set del film di Michael Mann rispondendo alle domande dei fan.

Robert De Niro e Val Kilmer in una scena di Heat - La sfida, di Michael Mann

Val Kilmer, per promuovere il suo nuovo film Cinema Twain (versione per il grande schermo dello spettacolo teatrale Citizen Twain), ha risposto alle domande dei fan su Reddit, rivelando alcune curiosità sulla sua carriera e sui progetti che ha amato di più.
Parlando di Heat - La sfida, il capolavoro di Michael Mann, l'attore non ha nascosto il suo entusiasmo: "Immaginate di poter dire 'Al e Bob' per il resto della vostra vita. Non molte persone possono farlo. Ho visto Bob, ridacchiando come una giovane studentessa in un van di notte, perché dovevamo stare tranquilli visto che stavano girando all'esterno... Sono stato abbracciato da Al Pacino mentre eravamo nella periferia di Los Angeles come se fosse il mio fratello maggiore. Ho sparato colpi di arma da fuoco d'assalto sopra la testa di Bob mentre provavamo delle battute del film. Ho potuto baciare Ashley Judd. Alle volte ho vissuto a casa di Michael Mann".

Leggi anche: Heat - La sfida: i 20 anni del cult poliziesco con Al Pacino e Robert De Niro

La star ha proseguito: "Sono in uno dei più grandi film di poliziotti e ladri della storia del cinema, deve essere nella top 20. Sono sul poster santo cielo! Che onore! Un'esperienza inestimabile. Guardare tutti gli attori in azione. Abbiamo tutti lavorato duramente ma quando sei insieme alle icone devi realmente ridimensionarti. Ho amato ogni minuto del film".

Kilmer ha inoltre spiegato che se avesse modo di collaborare nuovamente con Shane Black, con cui ha realizzato Kiss Kiss, Bang Bang, spera di poter "sempre recitare con Robert Downey Jr. fino alla fine. E' un talento mostruoso. E poi un segreto. Sean Penn è incredibilmente esilarante e non ha ancora sfruttato quell'incredibile dono. Sarebbe grandioso girare un film con Ryan Gosling. E sto parlando da anni della possibilità di lavorare con un altro amico, Owen Wilson".

Parlando di amicizia, Val ha smentito ogni possibile rivalità con Tom Cruise, svelando invece che era dispiaciuto per lui perché durante le riprese di Top Gun, di cui verrà realizzato un sequel, hanno tutti avuto modo di divertirsi e rilassarsi a San Diego, mentre lui era sempre a lavorare sul set.

Leggi anche: Top Gun: 5 motivi per i quali dopo trent'anni ci fa ancora sognare

Kilmer ha infine svelato un segreto su Kevin Spacey condividendo qualche consiglio agli aspiranti attori: "Lavorate fino a quando vi addormentate piangendo per mesi. Così duramente da svenire e vi svegliate piangendo. Diventate un atleta di livello mondiale. Leggete Shakespeare ogni giorno per imparare i segreti della natura umana. Ogni giorno. Per decenni. Non concedetevi mai mai mai mai un giorno libero. E non lamentatevi mai. E' il miglior lavoro al mondo e vale la pena farlo quando ottenete successo. Dustin Hoffman dicono che non sapesse recitare e conosco Kevin Spacey da quando aveva quindici anni ed era talmente terribile che faceva male vederlo. Ma ha lavorato duramente e merita tutti i premi che ha ricevuto".

Val Kilmer: "Girare Heat? Un'esperienza...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Heat: il romanzo prequel scritto da Michael Mann sarà pubblicato nel 2018
Top Gun 2: Val Kilmer conferma che sarà di nuovo Iceman