Tutti i soldi del mondo

2017, Drammatico

Tutti i soldi del mondo: ecco come Kevin Spacey è stato rimpiazzato in 9 giorni

Per salvare il suo film, Ridley Scott ha preso in mano la situazione riunendo il cast per nove giorni di reshoots.

Non solo Christopher Plummer è stato chiamato a rimpiazzare Kevin Spacey in Tutti i soldi del mondo dopo lo scandalo sessuale che ha visto Spacey coinvolto, ma ha ottenuto perfino una sorprendente nomination ai Golden Globe per il ruolo di J. Paul Getty.

La vicenda è piuttosto surreale. Quando mancava solo una settimana alla release, a film ultimato e pronto a uscire in sala, è esploso lo scandalo che ha coinvolto Kevin Spacey. Dopo un breve tentennamento, il regista Ridley Scott ha deciso di eliminare Spacey dal film affidando il suo ruolo all'88enne Christopher Plummer che ha girato tutto in soli 9 giorni. Scott aveva offerto a Plummer la possibilità di vedere le scene realizzate dal collega, ma lui ha rifiutato per non esserne influenzato.

Ridley Scott racconta di essersi trovato di fronte a tre possibilità: far uscire Tutti i soldi del mondo in tempo rischiando che il film si trovasse incollato lo stigma della presenza di Kevin Spacey, ritardare l'uscita a tempo indeterminato e sostituire Kevin Spacey con un altro attore facendo uscire comunque il film in tempo. "Puoi sederti e lasciare che qualcuno ti uccide, o puoi prendere il mano la situazione. io ho preso in mano la situazione."

Locandina di Tutti i soldi del mondo

Sulla carta la scelta di Ridley Scott era una corsa contro il tempo. Quasi impossibile rispettare le scadenze in tempo per la release, ma il regista inglese ha riunito rapidamente il cast, inclusi Mark Wahlberg e Michelle Williams, e ha rigirato le sequenze incriminate in 9 giorni. "Non ci sono stati trucchi digitali, a differenza di quanto hanno scritto. Un po' di trucco mattutino e alcune luci frontali ed era tutto pronto. E' stato facile" ha spiegato Scott.

Christopher Plummer ha raccontato che, quando ha ricevuto la proposta da parte di Ridley Scott, era in procinto di partire per le vacanze in Florida con la famiglia. Scott è salito su un aereo lasciando Londra per incontrare Plummer a New York. "Sono sempre stato un fan di Ridley e ho sempre voluto lavorare con lui. Mio Dio, era una possibilità incredibile quella che mi veniva offerta. Abbiamo parlato per pochi minuti. Ha uno straordinario sense of humor, mi ha convinto immediatamente. Gli ho detto 'Guarda, devo andare a casa e leggere la sceneggiatura'. Sapevo già che avrei accettato anche se avessi odiato lo script. era folle, così ho pensato 'Facciamolo!'. Il mio lavoro a teatro mi ha aiutato a memorizzare rapidamente le mie battute in poco tempo. Nonostante il poco tempo, non ho mai sentito che stavamo lavorando con troppa fretta. Abbiamo creato il nostro passo. E Ridley era così bravo a organizzare le riprese che nessuno si trovava ad attendere inutilmente. Abbiamo fatto tutto in modo veloce. Ridley gira solo un paio di take perché è molto bravo con le telecamere".

Tutti i soldi del mondo uscirà in America a Natale e in Italia il 4 gennaio. Alla domanda se vedremo mai, anche in home video, la versione con Kevin Spacey, Ridley Scott risponde lapidario "Ne dubito".

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Tutti i soldi del mondo: ecco come Kevin Spacey è...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Tutti i soldi del mondo: Ridley Scott non ha informato Spacey della sostituzione
Kevin Spacey, da Seven a House of Cards, tutti i volti di un grande "cattivo"