Tutti i soldi del mondo: la storia vera che ha ispirato il film

Tutti i soldi del mondo è un film tratto da una storia vera: quella del rapimento di John Paul Getty III, nipote del petroliere miliardario Jean Paul Getty.

NOTIZIA di 01/04/2021

Tutti i soldi del mondo è un film del 2017 diretto e co-prodotto da Ridley Scott basato su una storia vera tratta dall'omonimo saggio di John Pearson: il film parla di un celebre fatto di cronaca degli anni settanta, ovvero il sequestro di John Paul Getty III, nipote di quello che all'epoca era uomo più ricco del mondo.

Tutti i soldi del mondo: Christopher Plummer in un primo piano del film
Tutti i soldi del mondo: Christopher Plummer in un primo piano del film

J. Paul Getty III aveva solo 16 anni e viveva in Italia quando alcuni membri della mafia lo rapirono il 10 luglio 1973 mentre stava tornando a casa; fu gettato nel retro di un furgone e portato a 300 miglia a sud, sulle montagne della Calabria.

I suoi rapitori presto informarono la famiglia dell'adolescente dicendo alla madre che cosa era accaduto e assicurandole che il ragazzo sarebbe tornato a casa sano e salvo se avesse pagato un riscatto di 17 milioni di dollari. La madre del ragazzo, Gail Harris, e il padre, J. Paul Getty Jr, erano stati tagliati fuori dal patrimonio di famiglia, e così chiesero aiuto a J. P. Getty.

Tutti i soldi del mondo: Romain Duris in una scena del film
Tutti i soldi del mondo: Romain Duris in una scena del film

All'epoca Getty valeva poco meno di 2 miliardi di dollari ed era l'uomo più ricco del mondo. Fu allora che l'incidente già scioccante prese una svolta ancora più bizzarra: il nonno si rifiutò di pagare la somma di denaro necessaria a salvare la vita del nipote.

"Se pago anche solo un centesimo adesso, avrò 14 nipoti rapiti", disse Getty ai giornalisti. All'epoca il miliardario era conosciuto tanto per la sua fortuna petrolifera quanto per la sua frugalità, e alcuni credevano che J Paul Getty III potesse aver inscenato l'intero rapimento per ottenere denaro da suo nonno.

Qualche settimana dopo i rapitori spedirono un pacco alla famiglia con una nota che diceva: "Questo è l'orecchio di Paul. Se non otteniamo dei soldi entro 10 giorni, arriverà l'altro orecchio. In altre parole: arriverà in piccoli pezzi."

Tutti i soldi del mondo: Christopher Plummer e Michelle Williams in una scena del film
Tutti i soldi del mondo: Christopher Plummer e Michelle Williams in una scena del film

Questo evento costrinse J Paul Getty ad accettare di pagare $ 2,2 milioni per salvare la vita di suo nipote e a prestare ben $ 700.000 a suo figlio, necessari per pagare i suoi debiti, che gli sarebbero stati rimborsati a distanza di qualche anno con gli interessi.

Il denaro fu rapidamente consegnato ai rapitori, che avevano tenuto prigioniero il ragazzo nel minuscolo villaggio di Cicala, e il 15 dicembre J Paul Getty III fu liberato nei pressi di una stazione di servizio di Potenza, poco più a nord della zona in cui aveva passato gli ultimi, terribili, mesi della sua vita.