The Conjuring 3, il regista promette: "Sarà più dark dei film precedenti"

Il regista di The Conjuring 3 promette incubi ben peggiori rispetto a quelli portati in scena dai precedenti film della saga e anticipa qualche dettaglio sulla storia e il rapporto tra i Warren.

NOTIZIA di 22/04/2021

Secondo Michael Chaves, The Conjuring 3 porterà in scena incubi ben peggiori di quelli mostrati dai film precedenti della saga. Considerando che il ConjuringVerse annovera già titoli quali The Conjuring - L'evocazione, The Conjuring 2 - Il caso Enfield e The Nun - La vocazione del male, si tratta di un'affermazione davvero audace. Il registga inoltre ha anticipato qualche dettaglio sulla storia del film, in particolare per quanto riguarda i Warren.

Oltre a questa dichiarazione singolare, Michael Chaves ha presentato le prime immagini ufficiali tratte da The Conjuring: The Devil Made Me Do It. In occasione di un'intervista con IGN, il regista ha discusso a lungo sul nuovo episodio del famigerato ConjuringVerse, nato dalla mente di James Wan. Chaves ha raccontato: "Per certi versi si tratta dell'episodio più grande del franchise. Ho mostrato il film in esclusiva a Vera Farmiga e a sua marito e anche loro credono che il materiale sia ben più dark di quello dei film precedenti. Stavolta ci sono vittime reali e anche le conseguenze sono reali".

A proposito dello scambio di idee con James Wan e dei film che hanno maggiormente influenzato La Llorona - Le lacrime del male, Michael Chaves ha ricordato l'importanza di un progetto diretto da David Fincher: "Seven è uno dei film preferiti da me e James. In un certo senso, La Llorona è una sorta di Seven nel franchise di The Conjuring. Questa cosa mi ha galvanizzato tantissimo!".

The Conjuring 3 Poster
Locandina di The Conjuring: The Devil Made Me Do It

The Conjuring: The Devil Made Me Do It sarà vietato ai minori a causa della notevole presenza di terrore e di immagini inquietanti. Il progetto sarà incentrato sul processo ad Arne Johnson, reo confesso dell'omicidio di Alan Bono, suo padrone di casa. Nel 1981 il caso è finito al centro dell'attenzione mediatica perché ha segnato la prima volta in cui un legale ha difeso il suo assistito sulla base di una serie di presunte prove che attestavano una condizione di influenzamento psicologico dovuta a una possessione demoniaca al momento del reato contestato. Prima che si macchiasse dell'omicidio, Johnson fu visitato dagli investigatori del paranormale Ed e Lorraine Warren, che accertarono la possessione.

Secondo Michael Chaves: "Questo film rompe le convenzioni e getta i Warren in un universo mai attraversato prima. In un certo senso, dona freschezza al franchise. In questo film introduciamo nuovi temi e una nuova era per i Warren. Ovviamente, all'inizio avevamo un po' di paura a causa della novità. Ci sarà un aspetto molto differente rispetto ai precedenti ed è quello di cui sono più orgoglioso".

The Conjuring: The Devil Made Me Do It può anche aver escluso le case infestate dalla sua narrazione ma ha mantenuto intatta l'attenzione nei confronti di Ed e Lorraine Warren, vero motore del film. Il regista del progetto ha raccontato: "Avverranno alcune cose che metteranno la relazione alla prova e che porteranno i Warren al limite. Lo spettatore si chiederà cosa cambierà nei Warren e cosa succederà nei prossimi film del franchise".

Tra i film del passato dai quali Michael Chaves ha preso ispirazione, L'esorcista assume una particolare importanza: "Una delle immagini diffuse in anteprima mostra l'arrivo di un personaggio a casa Warren. Ecco, non pensare a L'esorcista, in questo caso, è davvero impossibile!". The Conjuring: The Devil Made Me Do It arriverà al cinema e su HBO Max a partire dal 4 giugno 2021.