Sylvester Stallone si pente di aver ucciso Apollo Creed in Rocky IV

Sylvester Stallone fa ammenda e in occasione del compleanno dell'interprete di Apollo Creed, Carl Weathers, si scusa per aver ucciso il pugile troppo presto.

NOTIZIA di 23/01/2019

In Rocky IV, Apollo Creed incita Rocky Balboa a continuare a combattere Ivan Drago a qualunque costo. Rocky onora la memoria dell'amico sconfiggendo il pugile russo che ha ucciso Apollo sul ring. Ma il rimorso per la morte di Apollo Creed continua a tormentare Sylvester Stallone che ha colto l'occasione del compleanno di Carl Weathers, interprete di Creed, per scusarsi ancora della scelta narrativa "fatale".

Stallone ha scritto: "Buon compleanno a Carl Weathers! Le tue performance sono state fantastiche! ... Oltre ad essere un grande attore è anche il miglior pugile cinematografico di tutti i tempo! Fantastico, grazia, potere e velocità pazzesca! Non ne esiste un altro! Grazie amico mio, senza di te non ce l'avrei fatta! Devo ammettere che mi pento di aver ucciso Apollo troppo presto. E' insostituibile".

Sylvester Stallone ha scritto e diretto Rocky IV, divenuto rapidamente un cult, perciò è interamente responsabile delle scelte narrative fatte nel film e della morte di Apollo Creed sotto i colpi di Ivan Drago.

Se non altro, la morte cinematografica di Apollo Creed è servita da base per il rilancio del franchise con Creed - Nato per combattere, che si è rivelato un successo di pubblico e critica, e Creed II, in uscita domani nei cinema italiani.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!