Sundance 2018: trionfa il dramma a tinte gay 'The Miseducation of Cameron Post'!

Le teorie riparative sono al centro della dramedy di Desiree Akhvaan, vincitrice del Gran Premio della Giuria. Tra i documentari viene premiato Kailash.

Si è conclusa anche l'edizione 2018 dell'attesissimo Sundance Film Festival. Durante la cerimonia, condotta da Jason Mantzoukas, sono stati comunicati i tantissimi premi della serata, con gli occhi di tutti puntati ovviamente al Gran Premio della Giuria, considerato il più grande onore del festival. Quest'anno a trionfare è stata Desiree Akhavan con The Miseducation of Cameron Post, la storia della giovane Cameron, ragazza lesbica mandata dalla zia conservatrice in un campo riparativo per giovani omosessuali, dove formerà una piccola e improbabile comunità gay. Nel giovane cast troviamo Chloe Moretz, Sasha Lane e Forrest Goodluck.

Nel documentario trionfa Derek Doneen con Kailash, che racconta l'incredibile storia di Kailash Satyarthi, attivista indiano che ha salvato 80.000 bambini da diverse forme di schiavitù.

Qui potete rivedere la cerimonia completa delle premiazioni:

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Sundance 2018: trionfa il dramma a tinte gay 'The...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Chloe Grace Moretz: "Sul set sono stata presa in giro per il mio peso da un altro attore"
Queens of the Dead: la figlia di Romero continua la saga zombie con un horror a tinte gay!