Ralph Fiennes difende J.K. Rowling dalle critiche: "Non capisco tutto questo veleno"

Ralph Fiennes, interprete di Lord Voldemort nel franchise di Harry Potter, difende J.K. Rowling definendo disturbanti gli attacchi contro di lei in seguito alle sue dichiarazioni transfobiche.

NOTIZIA di 18/03/2021

Ralph Fiennes, storico interprete di Voldemort nella saga di Harry Potter, ha difeso J.K. Rowling dagli "inquietanti" attacchi rivolti alla scrittrice in seguito alle sue dichiarazioni dei mesi scorsi, giudicate transfobiche.

Ralph Fiennes è Voldemort in Harry Potter e il Calice di fuoco
Ralph Fiennes è Voldemort in Harry Potter e il Calice di fuoco

In un'intervista al Telegraph, Ralph Fiennes ha commentato la campagna di denigrazione contro la scrittrice J.K. Rowling seguita alle sue dichiarazioni su identità di genere e sesso biologico che hanno scatenato un putiferio. Molte star della saga di Harry Potter, a partire dal trio composto da Daniel Radcliffe, Emma Watson e Rupert Grint, si sono dissociati dalle parole della Rowling schierandosi a favore della comunità transgender. Adesso a parlare è Ralph Fiennes il quale ha dichiarato:

"Non capisco tutto il veleno diretto contro di lei. Posso capire che si tratti di un argomento scottante, ma trovo tutto questo bisogno di accusare irrazionale. Credo che il livello di odio espresso dalle persone contro visioni differenti dalle loro e la violenza verbale siano disturbanti."

La campagna di odio contro J.K. Rowling è seguita a una serie di tweet pubblicati dalla scrittrice in cui sosteneva che discutere l'identità di genere nega il sesso biologico.

J.K.Rowling, Cynthia Nixon: "Mio figlio transgender, fan di Harry Potter, ha il cuore a pezzi"

"Se il sesso non è reale, non ci può essere attrazione tra persone dello stesso sesso. Se il sesso non è reale, la realtà vissuta delle donne a livello globale viene cancellata. Conosco e amo persone trans, ma cancellare il concetto di sesso elimina la capacità degli uomini di dare senso alle proprie vite" scriveva la Rowling alimentano la discussione e facendo insorgere la comunità transgender e spingendo molti membri del suo cast e la stessa Warner Bros. a dissociarsi dalla sua visione. Daniel Radcliffe si è espresso contro le idee di J.K. Rowling dichiarando che le donne trans sono donne.