Oscar 2020: Jojo Rabbit, la commedia nera conquista l'Academy!

Jojo Rabbit, il discusso film di Taika Waititi, è uno dei film nominati a questi Oscar 2020: scopriamo di più sul film con una versione 'buffonesca' di Adolf Hitler.

NOTIZIA di 14/01/2020

Jojo Rabbit, il nuovo film di Taika Waititi, approda alla serata degli Oscar 2020 con ben 6 candidature: l'irriverente pellicola è tratta dal romanzo di Christine Leunens Cagin Skies ed è una favola satirica ambientata nell'epoca nazista.
Le nomination ottenute da Jojo Rabbit sono: miglior film, migliore attrice non protagonista con Scarlett Johansson, migliore sceneggiatura non originale, miglior montaggio, migliore scenografia, migliori costumi.

Jojo Rabbit, la recensione: un nazista per amico

Il piccolo Roman Griffin Davis recita nel film nel ruolo di un giovane nazista ambizioso di nome Jojo, che vede Hitler come il suo migliore amico immaginario. Il suo ingenuo patriottismo viene messo alla prova quando incontra una ragazza (Thomasin McKenzie) che stravolge la sua visione del mondo, costringendolo ad affrontare le sue più grandi paure. Jojo Rabbit ha nel ricco cast anche Scarlett Johansson, Sam Rockwell, Rebel Wilson, Stephen Merchant, Alfie Allen e lo stesso regista Taika Waititi nei panni dell'amico immaginario Adolf Hitler.

Jojo Rabbit: Roman Griffin Davis, Taika Waititi e Scarlett Johansson sul set
Jojo Rabbit: Roman Griffin Davis, Taika Waititi e Scarlett Johansson sul set

La critica ha accolto la pellicola in modo piuttosto misto, sul portale Metacritic infatti Jojo Rabbit ha collezionato un totale di 57 punti su 100, mentre sul Rotten Tomatoes è riuscito ad arrivare a ben 80 punti su 100. Il pubblico, invece, sembra non avere dubbi sull'apprezzamento del film, premiato su IMDB con un voto totale di 8 su 10, con oltre 36.000 voti. Nella awards season Jojo Rabbit si è rivelato una sorpresa, grazie alle due nomination ai Golden Globes, sei ai BAFTA, una pesante ai SAG, una piuttosto inattesa ai DGA per la regia, una ai PGA, il premio del pubblico al Toronto Film Festival e la nomination ai WGA per Taika Waititi.