Mortal Kombat: Lewis Tan si è sentito male dopo essere finito sul set di un incidente mortale

Lewis Tan è rimasto talmente colpito dal realismo dei set degli incidenti mortali di Mortal Kombat da sentirsi male.

NOTIZIA di 14/04/2021

La star di Mortal Kombat, Lewis Tan, ha rivelato che i set degli incidenti mortali per la pellicola erano talmente realistici da farlo sentire male. Vista la trama del videogioco a cui il film si ispira, la cosa non dovrebbe stupirci.

Mortal Kombat 7 Dftccc2
Mortal Kombat: un'immagine tratta dal film

Il nuovo Mortal Kombat funge da reboot della precedente serie di film diffusa negli anni novanta. Diretto da Simon McQuoid, il film di arti marziali segue Cole Young (Lewis Tan), un ex combattente di MMA e guerriero del Regno della Terra. Lottatore di grande cuore e altrettanta forza, Young deve allenarsi per competere in un torneo di Mortal Kombat per proteggere Earthrealm dall'insidioso Outworld.

Esperto di arti marziali, il britannico Lewis Tan interpreta un personaggio completamente nuovo creato appositamente per il film. Nonostante questo sia il suo primo ruolo da protagonista, Tan vanta una notevole esperienza in fatto di acrobazie. Nel corso degli anni, ha eseguito le sue acrobazie in Iron Fist, Wu Assassins e Deadpool 2. In termini di tecnica di combattimento, Tan integra numerose forme, tra cui Muay Thai, Kung Fu, Ju-Jitsu e katana giapponese di combattimento con la spada.

Nel corso di un'intervista con Variety l'attore, che non è certo un novellino nell'action, ha confessato di essersi sentito male alla vista del realismo di certi set di Mortal Kombat:

"Sono piuttosto raccapriccianti. Un giorno ho attraversato sul set, non sapevo cosa stesse succedendo, sono entrato accidentalmente sul set di un incidente mortale e mi sono sentito abbastanza male. Ho pensato, 'Che diavolo è questo? Cos'è successo qua?' Sembrava che qualcuno avesse distrutto una fila per il buffet, ma non c'era cibo ".

Mortal Kombat: il film non seguirà diverse linee temporali come il videogame

Tan ha aggiunto, però, di aver apprezzato la scelta del regista Simon McQuoid di aver abbracciato la violenza dei videogame senza sensazionalizzarla, anzi, omaggiando le origini del videogioco.

La data di uscita americana di Mortal Kombat è stata posticipata l 23 aprile a causa dell'emergenza sanitaria. restiamo in attesa di capire quando il film arriverà anche in Europa e Italia.