Minari, il piccolo Alan Kim riceve il Critics Choice Award e scoppia a piangere (VIDEO)

A soli 8 anni, Alan Kim ha vinto il Critics Choice Award come Miglior giovane attore per Minari e, per questo motivo, si è emozionato, scoppiando a piangere: ecco il video dei ringraziamenti.

NOTIZIA di 08/03/2021

A soli 8 anni, Alan Kim ha vinto il suo primo Critics Choice Award come Miglior giovane attore per Minari ed è scoppiato a piangere. Durante la cerimonia di premiazione online, il giovanissimo Kim ha ringraziato le persone coinvolte nel film e non è riuscito a trattenere la sua emozione.

Come si può vedere nel video qui sopra, prima di scoppiare in lacrime, Alan Kim, protagonista di Minari, è riuscito a dichiarare: "Grazie. Grazie mille! Prima di tutto, vorrei ringraziare i critici che mi hanno votato e tutta la mia famiglia!". Nel bel mezzo dei ringraziamenti, però, il bambino non è riuscito a trattenere le lacrime e si è lentamente ripreso dicendo: "Oh mio Dio, sto piangendo". Nel film che ha vinto il Gran premio della giuria al Sundance Film Festival del 2020, Alan Kim interpreta il figlio di una famiglia di coreani che si trasferisce in Arkansas all'inseguimento del sogno americano.

Come riportato da People, il giovane attore è stato anche ospite al Jimmy Kimmel Live!, dove ha parlato della vittoria del Golden Globe come Miglior film straniero da parte di Minari. Alan Kim, però, ha ammesso di essersi emozionato più per il raggiungimento della cintura viola di Taekwondo che per la vittoria del Golden Globe.

Minari
Minari: un'immagine del film

Il film è stato prodotto da Brad Pitt e dalla sua Plan B Entertainment ed è stato presentato al Sundance Film Festival del 2020. Durante il discorso di ringraziamento, il regista Lee Isaac Chung ha tenuto a ricordare l'importanza di sua moglie e di loro figlia, raccontando: "Il mio film è la storia di una famiglia che prova a capire come riuscire a parlare la propria lingua e a costruire la sua storia. Si tratta del linguaggio del cuore e anche io spero di riuscire a parlarlo, un giorno. Dio vi benedica e grazie a tutti quanti!".