Il cinema da leggere firmato dalla redazione di Movieplayer.it, il regalo last minute perfetto!

Mamma ho perso l'aereo 2: fan sostituiscono Donald Trump con Keanu Reeves

Alcuni fan hanno deciso di rimuovere Donald Trump da Mamma ho perso l'aereo 2, sostituendolo con personaggi famosi come Keanu Reeves.

NOTIZIA di 12/01/2021

In Mamma ho perso l'aereo 2 l'ex presidente Donald Trump fa una breve apparizione, ma ora, dopo i disordini di Capitol Hill, i fan della cultura pop richiedono la rimozione del suo cameo nel film e per farlo, hanno inventato un nuovo trend: sostituire la faccia di Trump con quella di personaggi famosi, come Keanu Reeves.

Mentre Donald Trump afferma che i messaggi che lanciava ai suoi sostenitori prima che invadessero Capitol Hill, compresi quelli come: "Non ci riprenderemo mai il nostro Paese dimostrandoci deboli", erano appropriati, numerosi utenti e piattaforme si allontanano sempre di più dalla figura dell'ex presidente degli Stati Uniti.
La gente chiede anche che venga rimosso o sostituito dalla scena di Mamma, ho riperso l'aereo - Mi sono smarrito a New York, sequel di Mamma, ho perso l'aereo.

Nel film, Donald Trump compare nella scena in cui Kevin (Macaulay Culkin) si trova all'Hotel Plaza di New York e chiede indicazioni per raggiungere la portineria. "In fondo al corridoio, a sinistra", risponde Trump, che all'epoca era il proprietario dell'albergo.

Diversi fan sui social hanno deciso che non volevano più vedere Trump in quella scena e si sono divertiti a sostituire il suo volto con personaggi famosi, tra cui Keanu Reeves o Matt Smith.

Lo scherzo ha anche un significato più profondo: dopo i disordini del Campidoglio, dichiaratamente causati dagli incitamenti di Trump, molte aziende hanno abbandonato l'ex presidente degli Stati Uniti. Aziende come Twitter, Facebook, la PGA e la Deutsche Bank hanno limitato o interrotto i loro rapporti con lui.
I fan su Twitter avrebbero semplicemente "scherzato" su quale compagnia potrebbe abbandonarlo la prossima volta, ipotizzando che anche il cinema potrebbe essere uno di quei settori che presto potrebbe censurarlo.