Luc Besson contro Captain America, i cinecomics e la "supremazia USA"

Il regista Luc Besson accusa i cinefumetti americani di fare eccessiva propaganda, in particolare attraverso il personaggio di Captain America!

Lucy: Luc Besson presenta il film in conferenza stampa a Locarno 2014

Mentre Hollywood continua a puntare sui cinecomics, non sono poche le personalità che in tempi recenti hanno mosso diverse critiche al genere, tra questi si aggiunge Luc Besson. Il regista di Leon ed Il quinto elemento trova incredibile l'esistenza stessa di una così estesa produzione soprattutto per quanto riguarda personaggi come Captain America: il primo vendicatore che sin dal nome evocano l'eccessiva propaganda statunitense.

Leggi anche: L'invasione dei supereroi: guida ai cinecomics di prossima uscita

Besson ha dichiarato: "Ciò che mi infastidisce di più è che fanno di tutto per rimarcare la supremazia americana e dirci quanto siano la più grande nazione al mondo. Quale altro paese ha il coraggio di chiamare un personaggio così? Esistono forse Captain Brazil o Captain France? No, perchè sarebbe vergognoso. Invece gli americani lo fanno e tutti pensano che sia normale. Io non sono qui per fare propaganda, ma per raccontare storie!"

Valerian e la città dei mille pianeti: Cara Delevingne sul set

Il regista ha continuato spendendo qualche parola anche sull'invasione Marvel e DC nelle sale: "Era sopportabile dieci anni fa con il primo Spider-Man e Iron Man. Ma ora sono troppi, ci sono supereroi che collaborano con altri supereroi che fino al film precedente nemmeno conoscevano. Mi sento perso!"

Sembrerebbe proprio che il regista francese non sia riuscito ad andare oltre le stelle e le strisce della divisa di Capitan America e al costo di fraintendere buona parte della complessità di questo personaggio lo ha eletto portabandiera di un senso nazionalistico americano totale. Parole sicuramente forti che accompagnano un sentimento di saturazione verso il genere cinefumetto che è però condivisibile da molti.

Leggi anche: Da First Avenger a Civil War: L'evoluzione di Captain America, l'anima del Marvel Cinematic Universe

Di recente però Besson ha comunque prodotto il suo cinecomics portando su grande schermo Valerian e la città dei mille pianeti, adattamento di una popolare graphic novel francese a cui aspirava da tempo!

Valerian e la città dei mille pianeti è interpretato da Dane DeHaan e Cara Delevingne. Il film uscirà nelle sale italiane il 21 Settembre 2017.

Continua a seguirci su Facebook, Twitter, Instagram, Youtube, Google+ e Telegram per aggiornamenti, notizie, e curiosità su film e serie TV!

Luc Besson contro Captain America, i cinecomics e...

Mostra i vecchi commenti

Luc Besson a Locarno: 'Chi ha paura di rischiare non faccia il regista'
L’invasione dei supereroi: Guida ai cinecomics di prossima uscita