Justice League: la Warner Bros potrebbe perdere circa 50 milioni a causa del film

Il progetto che ha portato sul grande schermo il gruppo di eroi dei fumetti della DC potrebbe rivelarsi problematico a livello economico.

Nella giornata di ieri erano emerse le prime analisi dei guadagni e delle potenziali perdite economiche della Warner Bros legate al film Justice League .
Rob Cain, un collaboratore di Forbes, ha analizzato con attenzione la situazione, ecco i dati ottenuti.
Secondo le previsioni il lungometraggio incasserà circa 235 milioni di dollari negli Stati Uniti e altri 400 a livello internazionale. Lo studio potrà tenere del totale circa il 52% dei guadagni ottenuti in patria e il 38% di quelli a livello internazionale, arrivando quindi a una cifra di circa 275 milioni di dollari a cui vanno aggiunte le entrate ottenute dalle visioni on demand, delle vendite della versione homevideo, dei diritti televisivi e altre fonti di guadagno. La Warner otterrà quindi circa 545 milioni di dollari.

A questa cifra vanno successivamente sottratti i costi della produzione, del marketing e altre uscite come le percentuali da versare al cast e alla troupe, arrivando quindi a una perdita stimata tra i 50 e i 100 milioni.
A migliorare la situazione, tuttavia, ci saranno i guadagni previsti dal merchandise che potrebbero aiutare lo studio a minimizzare le perdite.

Justice League: la Warner Bros potrebbe perdere...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Box Office Italia: Justice League scalza The Place e incassa 3 milioni di euro
Justice League: una petizione chiede la versione originale di Zack Snyder