Jason Momoa si scaglia Warner Bros. e Joss Whedon: "Questo schifo deve finire"

La guerra tra Ray Fisher e Warner Bros trova il supporto di Jason Momoa, che accusa a sua volta lo studio e Joss Whedon di aver trattato malissimo gli attori sul set e invoca un'indagine seria.

NOTIZIA di 15/09/2020

La star di Acquaman Jason Momoa scende in campo pubblicamente sostenendo Ray Fisher nelle accuse contro Joss Whedon e Warner Bros. per via del trattamento subito sul set di Justice League.

Aquaman: il protagonista Jason Momoa in una nuova foto
Aquaman: il protagonista Jason Momoa in una nuova foto

Anche Jason Momoa, come il il collega Ray Fisher, interprete di Cyborg, ha svelato di essere stato trattato in modo irrispettoso e non professionale ("di merda" usando le sue parole) da Warner Bros. e Joss Whedon durante i reshoots di Justice League .

L'8 settembre Jason Momoa ha sostenuto pubblicamente Ray Fisher, confermando le sue accuse contro Joss Whedon e contro i produttori Geoff Johns e Jon Berg. Momoa è stato il primo interprete di Justice League a esprimere solidarietà a Ray Fisher postando una storia su Instagram con l'hashtag #IStandWithRayFisher.

Come sottolinea Variety, ieri Jason Momoa si è espresso pubblicamente su Instagram scrivendo:

"Questo schifo deve finire, dobbiamo verificare le parole di @ray8fisher e di tutti coloro che hanno sperimentato quanto successo sotto il controllo di @wbpictures, serve un'indagine attenta".

Momoa ha specificato, inoltre, che l'annuncio secondo cui sarebbe in trattative per doppiare Frosty the Snowman in un film prodotto da Berg e Johns è un falso diffuso per distrarre l'attenzione dalle accuse di Ray Fisher. Fisher ha accusato pubblicamente Joss Whedon e Warner Bros. la mattina del 1 luglio, circa un'ora dopo è stato pubblicato l'annuncio di Jason Momoa in trattative per Frosty the Snowman. Momoa prosegue su Instagram:

"Credo sia assodato che è stato diffuso un falso annuncio di Frosty senza il mio permesso per cercare di distrarre l'attenzione dalle parole di Ray Fisher che ha denunciato il modo schifoso in cui è stato trattato durante i reshoots di Justice League. Sono successe cose molto serie. Serve un'indagine attenta, e le persone devono essere valorizzate".

Justice League: le accuse di Ray Fisher contro Joss Whedon e Geoff Johns danno il via a un'indagine