I Soprano, David Chase: "Ho usato Don’t Stop Believin’ nel finale perché la troupe odiava quella canzone"

Il creatore de I Soprano, David Chase, ha svelato come è nata la scelta di concludere la serie con il brano dei Journey Don't Stop Believin'.

NOTIZIA di 01/10/2021

Il creatore de I Soprano, David Chase, ha fatto chiarezza sul finale della serie di culto spiegando di aver usato il brano dei Journey, Don't Stop Believin', semplicemente perché la troupe odiava quella canzone.

I Soprano: James Gandolfini ed Edie Falco in una scena della serie
I Soprano: James Gandolfini ed Edie Falco in una scena della serie

Ospite del podcast WTF With Marc Maron, David Chase ha commentato la scelta di far terminare la storia del personaggio di James Gandolfini, Tony Soprano, con una canzone proveniente da un jukebox.

"Ho detto alla crew, 'Ascoltate, parlerò di tre canzoni a cui sto pensando per concludere lo spettacolo'".

Quei tre brani erano Love and Happiness di Al Green, un brano che Chase ha dimenticato e la canzone dei Journey, Don't Stop Believin.

I Soprano: 5 motivi per cui la serie ha cambiato il mondo televisivo

"Non sapevo quale delle tre avrei scelto", ha ammesso Chase. Ma quando ha condiviso le tre opzioni con la troupe, la loro reazione ha reso la scelta facile.

"'Oh, Gesù Cristo, no. Non farlo! Uff. Maledizione!' hanno risposto. E io ho detto 'Ecco, è questa.' Non lo dicevo solo per sbatterglielo in faccia. Era il mio brano preferito, trovo questa canzone adorabile".