Harry Potter: Matthew Lewis parla del prezzo che paga "per aver interpretato Neville Paciock"

Matthew Lewis, che per 10 anni ha interpretato Neville Paciock nella saga magica di Harry Potter, racconta come ancora oggi venga ricordato solo per quel ruolo con la conseguente frustrazione.

NOTIZIA di 29/03/2021

Interpretare lo stesso personaggio per ben 10 anni può avere i suoi svantaggi. Lo sa bene Matthew Lewis, ancora oggi frustrato per essere ricordato solo per il ruolo di Neville Paciock, uno dei Grifondoro in Harry Potter, nonostante abbia avuto una carriera piena di altri lavori.

Neville (Matthew Lewis) in Harry Potter e i doni della morte parte 2
Neville (Matthew Lewis) in Harry Potter e i doni della morte parte 2

In un episodio del podcast Inside Of You di Michael Rosenbaum, Matthew Lewis ha raccontato come il ruolo di Neville Paciock in Harry Potter gli abbia donato una reputazione molto difficile da scrollarsi di dosso nell'industria cinematografica:

"Mi sento ancora un po' frustrato a volte quando le persone dicono, 'Oh, lui'. Ad esempio, sto lavorando a questo spettacolo in questo momento, è su PBS, e molti titoli dicono 'Non è più Neville Paciock', e io penso sempre 'Non lo faccio da 10 anni'. E ho fatto cose così diverse nel frattempo. Ho lavorato a progetti che hanno vinto BAFTA e fatto tante cose importanti."

Harry Potter, Rupert Grint: "Ci sono stati dei momenti in cui mi sentivo soffocare"

L'attore ha continuato raccontando come a volte sia spiacevole sentire le persone e l'opinione pubblica ricordarlo solo per il ruolo in Harry Potter, senza capire tutto il lavoro che ha fatto dopo quella saga per arrivare al livello a cui è ora:

"Nonostante tutto il lavoro che ho fatto, le persone ancora ricordano che sono stato Neville per 10 anni e poi sono passato ad altro, senza pensare che da quel momento ho lavorato tanto."

Matthew Lewis ha avuto una carriera di successo dopo la conclusione della saga di Harry Potter. La sua frustrazione per il modo in cui l'eredità di Harry Potter influisca sulla sua carriera e il modo in cui venga percepito come attore, non è l'unica cosa negativa che si porta dietro. In precedenza, infatti, ha anche spiegato che non ha piacere nel guardare i film di Harry Potter perché ha difficoltà a rivedere la sua stessa recitazione.