Harry Potter, Katie Lung ammette: "Mi spinsero a negare il razzismo nei miei confronti"

Katie Lung, conosciuta per aver interpretato Cho Chang nei film di Harry Potter, ha detto di essere stata spinta a negare il razzismo scatenatosi nei suoi confronti.

NOTIZIA di 11/03/2021

Katie Leung, attrice che ha interpretato Cho Chang nei film di Harry Potter, ha ammesso di essere stata spinta a negare il razzismo scatenatosi sul web dopo che è stato annunciato il suo ingresso nel cast.

Daniel Radcliffe sul set del film Harry Potter e la Pietra Filosofale
Daniel Radcliffe sul set del film Harry Potter e la Pietra Filosofale

Intervenuta nel podcast cinese Chippy Girl, Katie Leung ha rivelato di essere stata indirizzata a smentire l'esistenza di una reazione razzista al suo casting per il personaggio di Cho Chang, che lei ha iniziato ad interpretare nel quarto film del celebre franchise, ovvero Harry Potter e il calice di fuoco. Uscito nel 2005, il film ha introdotto nuovi intrecci amorosi tra i personaggi principali, incluso Harry, il quale ha nutrito una vera e propria cotta per la bella e popolare Cho Chang. Leung ha poi ripreso il suo ruolo negli ultimi film di Harry Potter, apparendo come un personaggio ricorrente che interagiva in modo intermittente con gli attori principali.

Leung, nativa scozzese di origine cinese, è stato scelta per il ruolo quando aveva sedici anni. All'epoca, i tabloid del Regno Unito hanno fatto trapelare la notizia del casting, alimentando numerose critiche e pregiudizi online riguardanti l'aspetto fisico di Leung e la sua etnia. Molti fan hanno condannato la giovane attrice, sostenendo che non incarnava accuratamente il personaggio descritto nei romanzi di Harry Potter.

Durante la sua recente intervista, Leung ha descritto le conseguenze traumatiche di questo prolungato cyberbullismo, dicendo: "Ad un certo punto mi sono cercata su Google ed ero su questo sito web dedicato ad una specie di fandom di Harry Potter e ricordo di aver letto tutti i commenti. Era un sacco di merda razzista". L'attrice ha poi raccontato di aver incontrato gli addetti stampa del film e di aver chiesto consigli su come gestire la situazione. Leung ha però dichiarato che nessuno riuscì a fornirle un supporto adeguato, mentre qualcuno la spinse addirittura a negare qualsiasi critica razzista:

"Prima delle interviste mi dicevano 'Oh guarda, Katie, non abbiamo visto questi siti web di cui parlano le persone e se ti venisse chiesto, allora dì semplicemente che non è vero. Dì che non sta succedendo nulla' ed io annuivo semplicemente con la testa. Pensavo 'Ok, Ok, dirò che è tutto frutto della mia fantasia', anche se l'avevo visto io stessa con i miei occhi".

Ricordiamo che quest'anno ricorre il ventesimo anniversario di Harry Potter e la pietra filosofale, film che nel 2001 inaugurò il fortunato franchise cinematografico basato sui romanzi di J.K. Rowling. I numerosi fan della saga sperano quindi di poter assistere ad una serie di eventi che riuniscano il cast dei film, tra cui la stessa Katie Leung.