Gus Van Sant sotto accusa: "Non doveva scegliere Phoenix per il ruolo di John Callahan"

Il regista è stato criticato per le scelte compiute nel cercare il protagonista di Don't Worry, He Won't Get Far On Foot.

Joaquin Phoenix è il protagonista del nuovo film diretto da Gus Van Sant intitolato Don't Worry, He Won't Get Far on Foot, in cui interpreta John Callahan.
La Ruderman Family Foundation, organizzazione che si occupa di promuovere il coinvolgimento delle persone disabili nella società, ha però criticato la scelta della star per la parte, considerandola "offensiva per la comunità di disabili". I portavoce sostengono inoltre che il progetto poteva "rappresentare l'opportunità utile per far lavorare degli attori affetti da qualche forma di disabilità per interpretare dei personaggi che si trovano nello stesso stato".

Jay Ruderman, presidente della Fondazione, ha dichiarato: "E' stato un errore per il regista Gus Van Sant scegliere Joaquin Phoenix nel suo prossimo progetto biografico dedicato a John Callahan. E' arrivato il momento che l'industria dell'intrattenimento permetta di fare audizioni e scegliere attori disabili per interpretare dei ruoli da protagonista nel rappresentare la disabilità. Mentre entriamo nel 2018, la società americana non considera più accettabile che gli attori bianchi interpretino i personaggi neri, asiatici o ispanici. E' ugualmente inaccettabile e offensivo per attori abili essere scelti in modo inautentico per portare in scena dei personaggi disabili".

La Ruderman Family Foundation ha inoltre sottolineando che circa il 20% della popolazione americana è affetta da qualche tipo di disabilità, rappresentando una delle minoranze più numerose esistenti negli Stati Uniti.

Al centro della storia del film c'è John Callahan (Phoenix) che, dopo aver rischiato di perdere la vita in un incidente d'auto, non vuole rinunciare a bere, venendo però costretto a sottoporsi alla terapia con l'aiuto della sua fidanzata (Mara) e di uno sponsor carismatico (Hill). Callahan scopre così di avere il dono di disegnare dei fumetti irriverenti e in grado di conquistare il pubblico, ottenendo una nuova chance nella vita e un grande successo.

Il progetto si ispira all'autobiografia di John Callahan e arriverà nei cinema americani l'11 maggio, dopo l'anteprima mondiale che si svolgerà al Sundance Film Festival.

Gus Van Sant sotto accusa: "Non doveva scegliere...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Sundance 2018: in programma i nuovi film di Gus Van Sant, Ethan Hawke e Tony Gilroy
You Were Never Really Here: Joaquin Phoenix è brutale nel trailer