Adler: in arrivo il western punk rock con Russell Crowe e il documentario su Weinstein

Mattia Della Puppa di Adler Entertainment ci ha dato qualche anticipazione sul western The True History of the Kelly Gang, diretto da Justin Jurzel, con protagonista Russell Crowe.

Don't Worry, He Won't Get Far on Foot: Joaquin Phoenix in una scena del film

Un listino molto ricco e interessante quello di Adler Entertaiment, di cui abbiamo parlato a Riccione, durante Ciné - Giornate estive di cinema, con Mattia Della Puppa, Head of marketing della società.

Leggi anche: Don't Worry: un "sofferente" Joaquin Phoenix a Berlino con Gus Van Sant

Tra i titoli di spicco Don't Worry di Gus Van Sant, presentato al Festival di Berlino, con un cast di alto livello, formato da Joaquin Phoenix, Rooney Mara, Jack Black e Jonah Hill: "Dal punto di vista autoriale il film di Gus Van Sant è il più forte: è molto bello, ci è piaciuto tanto. Il regista ha avuto qualche sbandata ultimamente ma qui torna a un film narrativo, con delle performance straordinarie. A Berlino è stato accolto molto bene dalla critica e speriamo che abbia un successo anche di pubblico, perché il film lo merita."

Leggi anche: Joaquin Phoenix presenta A Beautiful Day: "Nel film esploro i diversi aspetti della mascolinità"

In arrivo il western punk rock alla Mad Max con protagonista Russell Crowe

The Water Diviner: Russell Crowe in un primo piano tratto dal film

Altro titolo che incuriosisce è The True History of the Kelly Gang, diretto da Justin Kurzel, già regista di Macbeth, con Michael Fassbender, western, con protagonista Russell Crowe, che sulla carta è molto particolare: "La sceneggiatura è molto bella, è tratto da un romanzo, una storia avvincente e forte. Ho avuto la fortuna di parlare con il regista, Justin Kurzel, in fase di acquisizione del film e mi ha spiegato la sua idea: vuole realizzare un western punk rock, ispirato, dal punto di vista cromatico a Mad Max. Non sarà il classico western con il cappello a tese larghe: questa cosa ci affascina molto."

Leggi anche: Russell Crowe, Totti gli regala la maglia della Roma: "Ma se tifi Lazio me la riprendo"

Giuseppe Tornatore - Ogni film un'opera prima: il produttore Harvey Weinstein in una scena del documentario

Infine in arrivo anche il documentario sul caso Weinstein, Citizen Harvey, realizzato dagli stessi produttori di Sugar Man e Man on Wire e diretto da Ursula MacFarlane. Una presa di posizione precisa da parte di Adler? "Non abbiamo la presunzione di fare cose del genere, la nostra è semplicemente una volontà diversa: pensiamo che questa sia, in ogni caso, una parte di una storia che persone che lavorano nel nostro settore non possono ignorare. Se fai un film sulla Seconda Guerra Mondiale non è che è una presa di posizione, non è che sei dalla parte o contro i Nazisti, non necessariamente. Anche se noi siamo contro i Nazisti. Siamo molto curiosi di questo prodotto, ci rassicura e ci interessa il fatto che sia girato da una donna, perché forse è un punto di vista necessario."

La nostra intervista a Mattia Della Puppa di Adler

Gus Van Sant
Adler: in arrivo il western punk rock con Russell...
Cinecittà World
Cinecittà World

Mostra i vecchi commenti

Don't Worry: un "sofferente" Joaquin Phoenix a Berlino con Gus Van Sant
Joaquin Phoenix presenta A Beautiful Day: “Nel film esploro i diversi aspetti della mascolinità”