Gli Uomini d'Oro: dal 7 novembre si preparano al grande colpo al cinema!

Gli uomini d'Oro stanno per arrivare finalmente al cinema con la vera storia di una rapina spettacolare e un cast che vede tra i protagonisti Fabio De Luigi, Edoardo Leo e Giampaolo Morelli.

NOTIZIA di 04/11/2019
Gli Uomini D Oro 3
Gli uomini d'oro: una scena con Edoardo Leo

Gli uomini d'oro si preparano per il loro grande colpo in sala: il film è in uscita il 7 novembre, e siamo certi che la vera storia che ha ispirato la pellicola di Vincenzo Alfieri, quella di una rapina ad un furgone portavalori, conquisterà il pubblico.

Al centro della storia de Gli uomini d'oro, ambientata a Torino nel 1996, un semplice impiegato delle Poste di nome Luigi (interpretato da Giampaolo Morelli) che sogna di ritirarsi a fare una vita da favola in Costa Rica, ma quando il suo sogno si infrange prima ancora di concretizzarsi, non si arrende e pianifica una rapina al furgone portavalori che egli stesso guida tutti i giorni. Il piano di Luigi però potrà essere portato avanti solo con la collaborazione di altri "soci" con cui condividere oneri e onori del colpo (e soprattutto il bottino). Luigi si rivolge al suo miglior amico Luciano, un ex postino insoddisfatto dalla vita (interpretato da Giuseppe Ragone). A completare la banda di rapinatori ci sono Alvise, un altro collega di Luigi, che dietro la facciata di padre di famiglia tutto casa e lavoro, sembra nascondere qualcosa. Poi ci sono Il Lupo, un ex-pugile tutto muscoli, e Gina, una ragazza indipendente, bella e forte. E poi c'è un sarto detto Boutique, che però conduce una doppia vita.

Un cast di grande richiamo per questo crime noir in piena regola: oltre a Giampaolo Morelli, tra le star del film ci sono Il Lupo Edoardo Leo, Gianmarco Tognazzi interpreta l'elegante sarto Boutique, e poi ci sono Mariela Garriga, attrice di origini cubane e Matilde Gioli nei ruoli di Gina e Anna.

L'adrenalinica storia de Gli uomini d'oro, come vi abbiamo accennato, si ispira ad una storia realmente accaduta nel giugno del 1996, con con una clamorosa rapina pianificata da Giuliano Guerzoni, un autista delle poste celebre per i suoi atteggiamenti da playboy, che insieme ad un amico e due ladri tutt'altro che esperti, ripulì il furgone delle poste sostituendo i sacchi di banconote con altri contenenti cartaccia. Per Guerzoni, il suo colpo era "un gioco da bambini" che gli avrebbe garantito una vita da sogno in Costa Rica.