Buongiorno, mamma!: la storia vera che ha ispirato la fiction

La miniserie Buongiorno, mamma! è stata ispirata da una storia vera, quella di Angela Moroni: una donna rimasta in coma per 29 anni.

NOTIZIA di 28/04/2021

Buongiorno, mamma!, una nuova miniserie televisiva diretta da Giulio Manfredonia, racconta la storia vera di Angela Moroni: una donna rimasta in coma per 29 anni e di suo marito che ha deciso di rimanere al suo fianco per assisterla: "Per me Angela è stata un dono, un autentico privilegio".

Angela Calise Moroni, morta il 31 Marzo 2017, aveva 64 anni ed era madre di cinque figlie quando fu colta da un malore a causa di un forte calo di potassio il 25 gennaio del 1988. Il marito, Nazzareno, cercò di rianimarla, senza successo, la donna fu trasportata in ospedale ed entrò in coma.

Inizialmente i medici dissero al marito che la condizione della moglie sarebbe stata temporanea ma ben presto iniziarono a passare giorni, settimane, mesi ed infine anni, per la precisione 29 anni. Angela fu nutrita grazie ad un sondino, sdraiata nel suo letto, per l'intera durata del coma. Nazzareno non ha mai voluto staccare la spina: "Sono convinto che sarà il Signore a decidere quando è arrivato il momento".

Elena Bucaccio, la sceneggiatrice di Buongiorno, mamma!, durante un'intervista ha descritto la genesi del progetto: "Ci sono storie che sono tue ancora prima di scriverle. La storia di Anna e della sua famiglia è una di quelle. Mia figlia era nata da poco quando, aprendo il giornale, ho letto un trafiletto che parlava della moglie di Nazzareno e di quello che le era successo. Qualche ora dopo ero nell'ufficio di Luca Bernabei e piangendo gli raccontavo le emozioni che quelle poche righe mi avevano dato. La settimana seguente avevo iniziato a scrivere Buongiorno, mamma!".